Furbetti del cartellino a Napoli, indagati 9 dipendenti pubblici. FOTO

Gli accertamenti dei carabinieri hanno portato alla scoperta che le persone coinvolte timbravano la presenza al lavoro, a volte anche per i colleghi, e poi andavano al supermercato, dal parrucchiere o ad aspettare clienti per un’attività di traslochi
  • ©ANSA
    Interdizione dai pubblici uffici per due impiegati della II Municipalità di Napoli e avviso di conclusione indagini per altri sette dipendenti pubblici, tra cui due sottufficiali della Polizia Municipale. Sono questi i risultati di un'inchiesta condotta dai carabinieri e dalla procura del capoluogo campano - Napoli, timbrano il cartellino e vanno a fare la spesa: nove indagati
  • ©ANSA
    Nel corso delle indagini i militari hanno filmato i dipendenti assenteisti dal parrucchiere, in vari negozi per scegliere vestiti o provare scarpe, in farmacia, a fare la spesa al supermercato, all'enoteca a degustare vini, seduti per strada accanto a furgoni per piccoli traslochi in attesa di clienti - Furbetti del cartellino al museo: due arresti nel Casertano
  • ©ANSA
    Ai due impiegati addetti alla corrispondenza, raggiunti dalla misura dell'interdizione per due mesi dai pubblici uffici, viene contestata la truffa aggravata e continuata ai danni del Comune oltre a false attestazioni della propria presenza in servizio mediante attività fraudolente - Napoli, timbrano il cartellino e vanno a fare la spesa: nove indagati
  • ©ANSA
    Gli altri sette dipendenti sono due sottufficiali della polizia Municipale, un istruttore della vigilanza dei parchi comunali, un assistente sociale, due amministrativi e un addetto alla corrispondenza del centro di assistenza sociale - Furbetti del cartellino al museo: due arresti nel Casertano
  • ©ANSA
    L'indagine, coordinata dalla sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione della Procura di Napoli, ha preso corpo nel periodo tra maggio e novembre 2016 grazie a pedinamenti, telecamere nascoste e verifiche documentali - Napoli, timbrano il cartellino e vanno a fare la spesa: nove indagati
  • ©ANSA
    "Quando sono scoperti reati con prove evidenti, per noi esiste solo una risposta: il licenziamento - ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris - Se le notizie di stamattina saranno confermate non avremo alcuna esitazione a interrompere qualsiasi rapporto di servizio e di lavoro con chi non onora il lavoro pubblico che dovrebbe portare avanti con dignità" - Furbetti del cartellino al museo: due arresti nel Casertano