Syngenta Award: le più belle foto dedicate alle risorse del pianeta

Il contest fotografico è promosso dalla multinazionale svizzera allo scopo di sensibilizzare sui più importanti problemi legati all'ambiente e all’industria agroalimentare. Ecco gli scatti più belli. LA FOTOGALLERY

 

  • Annunciati presso la Somerset House di Londra i vincitori della terza edizione del Syngenta Photography Award 2017, contest promosso dall’azienda leader dell’agroalimentare mondiale volto a sensibilizzare l’opinione pubblica e stimolare la discussione sulle più importanti sfide globali. Forest #3, 2011 © Yan Wang Preston - Syngenta Photography Award 2017
  • Ad ispirare il lavoro dei partecipanti al concorso fotografico è stato quest’anno il tema “Grow-Conserve”. Lo scopo era quello di indagare attraverso il punto di vista di fotografi professionisti e amatoriali il complicato rapporto fra crescita della popolazione e conservazione delle risorse. Mangue – Mato Grosso © Claudia Jaguaribe – - Syngenta Photography Award 2017
  • A giudicare i lavori è stata una giuria internazionale di esperti del settore che ha selezionato 92 fotografie scattate da 43 fotografi provenienti da 22 nazioni -Casey and Rowdy Horse Training, 71 Ranch, Deeth, Nevada 2012 © Lucas Foglia Syngenta Photography Award 2017
  • Il contest prevede due gare collaterali: la Professional Commission, per i fotografi professionisti chiamati a presentare una serie di 5-10 scatti accompagnati da una proposta di progetto di approfondimento. A distinguersi è Yan Wang Preston che indaga il rapporto tra urbanizzazione e natura immortalando le foreste urbane cinesi. Forest #6, 2011 © Yan Wang Preston - Syngenta Photography Award 2017
  • Il fotografo di San Francisco Lucas Foglia con la sua “Frontcountry”, progetto con cui esplora alcune delle aree meno popolate degli Stati Uniti, si classifica secondo. “Mi ha impressionato e rincuorato, e insieme a me tutta la giuria, vedere l’incredibile varietà di articolati progetti che sono stati presentati quest’anno, per non parlare dell’elevata qualità della fotografia”, commenta il presidente del panel giudicante - Soccer Practice, Star Valley Braves, Afton, Wyoming 2010 © Lucas Foglia Syngenta Photography Award 2017
  • Claudia Jaguaribe si aggiudica il terzo premio con “The Library Series”, un progetto incentrato sul suo lavoro di fotografa delle foreste pluviali brasiliane. “Molte delle proposte hanno dato prova di un’estrema creatività a livello di approccio e la scelta delle immagini presentate è stata altrettanto rigorosa. È stato anche incoraggiante vedere come, nell’insieme, dalle opere emergesse la profonda convinzione del fatto che la fotografia poteva fare la differenza in temi per tutti noi di vitale importanza”, ha spiegato William A. Ewing, presidente della giuria. Mata Intermediária – Sao Paulo © Claudia Jaguaribe - Syngenta Photography Award 2017
  • Alla Open Competition potevano partecipare tutti i fotografi, professionisti e non, di maggiore età. In questo caso le immagini presentate sono state da una a tre. Qui ha vinto Kenneth O’Halloran di Dublino che mostra il mondo della produzione del riso a Tonte, nel Togo. La sua serie esamina la sfida della sicurezza alimentare globale, sondando il rapporto dell’uomo con la terra in alcuni paesi africani. Rice Farmer, Sanwougou Lalle, Toga © 2016 Kenneth O’Halloran - Syngenta Photography Award 2017
  • Fra i temi affrontati dai partecipanti al Syngenta Photography Award ci sono la vivibilità delle città, lo sviluppo sostenibile, i conflitti e i cambiamenti climatici, la sicurezza alimentare, l’uso delle risorse. Al secondo posto dell’Open Competition si distingue lo statunitense Matt Hamon con il suo scatto di una donna che allatta il figlioletto in un angolo di un capanno per la lavorazione della carne nel parco di Yellowstone, nel Montana. Epona Nursing, 2016 © Matthew Hamon - Syngenta Photography Award 2017
  • Il terzo posto dell’Open Competition va a Robin Friend, dal Regno unito che ha presentato la foto di una miniera di ardesia in disuso nel Galles del nord ora usata come discarica per i prodotti un tempo forniti dalla miniera. Le foto vincitrici andranno in mostra presso il Savoia Hotel Regency di Bologna durante il prossimo G7 Ambiente. Gaewern Slate Mine, abandoned in 1970, from series 'Bastard Countryside', 2014 © Robin Friend - Syngenta Photography Award 2017
  • Le fotografie vincitrici del Syngenta Photography Award testimoniano l'impegno e la necessità di una crescita sostenibile del Pianeta. Forest #4, 2011 © Yan Wang Preston - Syngenta Photography Award 2017