Zenfone 8, il compatto di Asus che si usa con una sola mano

NOW

Daniele Semeraro

Il nostro test dell’ultima novità di casa Asus: uno smartphone dallo schermo più piccolo rispetto a quelli a cui il mercato ci ha abituato, ultraportatile e con un buon rapporto qualità-prezzo

È piccolo, compatto, leggerissimo ma allo stesso tempo performante e decisamente interessante: stiamo parlando di Zenfone 8, l’ultimo smartphone presentato da Asus all’inizio di maggio insieme al modello più grande Zenfone 8 Flip. Uno smartphone che ci sentiamo davvero di consigliare a chi cerca un modello tascabile, poco ingombrante ma allo stesso tempo potente. Potremmo definirlo il principale avversario Android di iPhone 12 Mini.

Le principali caratteristiche

Il motto coniato per lo smartphone dalla casa di Taiwan è “Grande nelle performance, compatto nella forma”: come spiegavamo nella presentazione per Asus si tratta di un device differente rispetto a quelli commercializzati in passato, “ideato e prodotto per quella fascia di clienti che desidera uno smartphone più compatto senza dover scendere a compromessi con le performance”. Asus Zenfone 8 ha un display da 5,9 pollici AMOLED FHD+ curvo sul retro che si utilizza tranquillamente con una sola mano. Buono il livello di luminosità anche sotto il sole, qualche miglioramento forse è necessario sul fronte della luminosità notturna, che se settata in automatico a volte ci è sembrata un po’ troppo fioca. Tra le caratteristiche principali anche un processore Snapdragon 888 5G di ultima generazione, una memoria Ram molto veloce (LPDDR5) che arriva fino ai 16 gigabyte, un altrettanto veloce sistema di archiviazione (UFS 3.1) e un sistema di dissipazione del calore di ultima generazione.

Il comparto fotografico e multimediale

A bordo di Zenfone 8 troviamo un sistema fotografico a tre camere: la camera posteriore principale grandangolare utilizza un sensore Sony IMX686 che, spiegano da Asus, permette di usare la camera anche come teleobiettivo. A bordo anche un sensore ultra-grandangolare (in grado di funzionare anche come sensore macro) e una fotocamera frontale. Le foto che abbiamo scattato sia durante alcuni giorni di sole sia con scarsa luminosità sono molto buone, con colori fedeli alla realtà; anche il software ci è sembrato veloce e scattante. Qualche dubbio resta su alcune foto scattate al massimo dello zoom, specialmente con scarsa luminosità. Molto buoni anche i video, sia girati a mano sia usando le funzioni di stabilizzazione, con colori e audio molto naturali. E a proposito di audio Asus ha equipaggiato Zenfone 8 con due speaker “lineari”, un’uscita per il jack delle cuffie e tante personalizzazioni a livello software, con una procedura guidata che permette di settare tutti i parametri dell’esperienza di ascolto .

La batteria e le altre caratteristiche

Su Asus Zenfone 8 troviamo una batteria da 4.000 mAh che come avevamo visto già nel modello precedente ha un software pieno di funzioni che permette bilanciare le prestazioni del telefono con il risparmio energetico (è possibile scegliere tra prestazioni elevate, modalità dinamica, modalità duratura e modalità ultra resistente, con la possibilità, nel menu “avanzate”, di potersi creare anche il proprio profilo energetico). E ancora: sempre attraverso il menu batteria si può selezionare la carica lenta (che protegge la batteria caricandola lentamente e a ritmo costante), la carica pianificata (che attiva il caricamento solo in certi orari) e si può addirittura selezionare un limite di ricarica (se il limite viene settato più basso del 100% la durata della batteria si prolunga nel tempo). Nelle nostre prove il comparto batteria si comporta bene e ci permette superare le 24 ore anche dopo un utilizzo molto intenso; inoltre i profili di gestione energetica ci permettono, quando siamo “agli sgoccioli”, di guadagnare diverse ore di utilizzo. All’interno della confezione è presente un caricatore HyperCharge ASUS 30W in grado di ricaricare la batteria da zero al 50%, nelle nostre prove, in 25 minuti, da 0 a 100% in un'ora e 23 minuti. Tante le personalizzazioni, oltre all’audio e alla batteria di cui abbiamo parlato, permesse dal software ZenUI 8 con Android 11: tra queste segnaliamo anche la possibilità di impostare  notifiche “discrete” e anche di personalizzare l’esperienza di uso con una sola mano impostando la porzione di schermo raggiungibile dal nostro pollice. Infine, Zenfone 8 ha un un indicatore a led delle notifiche in arrivo e un display in Corning Gorilla Glass Victus e la certificazione IP68 per la resistenza ad acqua, schizzi, polvere.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Come si evince dalla nostra recensione siamo rimasti molto soddisfatti e anche piacevolmente colpiti da uno smartphone finalmente differente dagli altri. Uno smartphone che consigliamo a chi desidera un prodotto leggero e compatto che quasi “scompare” in tasca, non pesa e non ingombra. Da sistemare, a nostro avviso, il lettore di impronte: nonostante abbiamo reimpostato più volte la nostra impronta digitale lo smartphone ha sempre “fatto fatica” a riconoscerci; in ogni caso il riconoscimento del volto funziona invece in maniera ottima. Asus Zenfone 8 è venduto in due colori (Obsidian Black e Horizon Silver) e tre configurazioni: 8 gigabyte di ram e 128 gigabyte di spazio di archiviazione (prezzo di listino: 699 euro), 8 gigabyte di ram e 256 gigabyte di spazio di archiviazione (749 euro), 16 gigabyte di ram e 256 gigabyte di spazio di archiviazione (819 euro).

Pro e Contro

PRO

  • Compatto e performante
  • Buon rapporto prezzo-prestazioni

CONTRO

  • Lettore di impronte non sempre performante

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24