iPhone 12 Mini e Pro Max: tutto sul “piccolo” e sul “gigante” di Apple

Now

Daniele Semeraro

Abbiamo provato le due "vere" novità presentate da Apple quest’anno. Il primo è un iPhone “piccolo” ma potente, incredibilmente comodo da tenere in tasca, da maneggiare e da utilizzare. Il secondo è l’iPhone più potente: per chi desidera la massima potenza dal proprio smartphone, in grado di scattare foto e video di qualità cinematografica. Abbiamo provato anche i nuovi accessori MagSafe

Uno è dedicato a chi vuole il massimo da uno smartphone. L’altro a chi desidera avere lo smartphone 5G più piccolo, leggero (e allo stesso tempo veloce) al mondo. iPhone 12 Pro Max e iPhone 12 Mini sono a nostro avviso le novità più interessanti introdotte da Apple quest’anno (qui la nostra recensione dell’iPhone 12 Pro, qui la presentazione di tutti i modelli). Il primo, il Pro Max, un po’ più pesante della media degli smartphone ma con una super-batteria che arriva a durare quasi due giorni e un comparto fotografico che possiamo definire senza dubbio “cinematografico”; il secondo con una praticità, leggerezza e semplicità d’uso da fare invidia a tutti gli altri brand. Ma andiamo a vedere le caratteristiche di entrambi i nuovi modelli.

Tutto sull’iPhone 12 Pro Max

Non ci nascondiamo dietro a un dito: iPhone 12 Pro Max è davvero grande da trasportare e tenere in tasca, con il suo schermo da 6,7 pollici e il suo peso di 226 grammi. Ma è il prezzo da pagare per quello che è probabilmente lo smartphone più potente e - a nostro avviso - migliore dell’anno. Ha un display super retina XDR e tutte le caratteristiche che già abbiamo visto sul 12 Pro tra cui la compatibilità con le reti 5G, il potente chip A14 Bionic con Neural Engine di ultima generazione, il vetro ultra-resistente Ceramic Shield. La vera differenza rispetto al 12 Pro la fa il grande e comodo display, sempre brillante e con colori perfetti sotto ogni condizione di illuminazione e il comparto fotografico. iPhone 12 Pro Max è equipaggiato con un sistema di tre fotocamere: una ultra-grandangolare che offre un campo visivo di 120 gradi, una grandangolare super-stabilizzata grazie a un sistema che compie 5.000 micro-aggiustamenti al secondo e un teleobiettivo con zoom ottico fino a 5X. Siamo rimasti davvero molto soddisfatti dalle nostre foto e dai nostri video, sempre di ottima qualità. Abbiamo utilizzato l’iPhone 12 Pro Max sia per lavoro che per svago e l’abbiamo trovato davvero molto comodo per la lettura di libri e quotidiani ma anche per l’editing di audio, foto e video e per i giochi. Abbiamo anche apprezzato molto la durata della batteria, che anche se messa molto sotto stress ha superato brillantemente le 24 ore. iPhone 12 Pro Max è venduto nelle colorazioni blu pacifico, argento, grafite e oro con 128 gigabyte di spazio di archiviazione (prezzo di listino: 1.289 euro), 256 gigabyte (1.409 euro) e 512 gigabyte (1.639 euro).

iPhone12 Mini: il piccolo che è anche grande

Il modello “piccolo” di iPhone è però a nostro avviso la vera novità dell’anno. Si tratta di un telefono leggerissimo, pratico, che in tasca semplicemente “sparisce” non facendosi sentire. Ha le stesse caratteristiche tecniche dell’iPhone 12 tra cui il ceramic shield, il rating IP68 che protegge lo smartphone da acqua e polvere, la compatibilità con le reti 5G, i bordi in alluminio aerospaziale e ovviamente il nuovo chip A14 Bionic (lo stesso dei fratelli maggiori). Ma comparato con un iPhone 12 è più piccolo del 20% e più leggero dell’80%: soli 133 grammi.  Quello che salta subito “all’occhio” è che il display - pur essendo molto più piccolo degli smartphone a cui siamo normalmente abituati, soli 5,4 pollici - offre un’ottima leggibilità e ci permette di lavorare e divertirci tranquillamente. Noi abbiamo usato per due settimane l’iPhone 12 Mini come smartphone di lavoro e non abbiamo avuto alcun problema nella lettura e gestione di mail, nella messaggistica, nell’utilizzare app specifiche/settoriali ma anche per testare quelle vincitrici dell’App Store Best of 2020, (cioè le app e i giochi che - secondo Apple - si sono rivelati fondamentali per semplificare le attività di tutti i giorni e che si sono distinte per alta qualità, design creativo, usabilità e tecnologia innovativa). Tra queste Wakeout (app per il benessere fisico), il gioco Genshin Impact (un’avventura in una terra magica) ma anche videogames come Subway Surfers o Mario Kart Tours e abbiamo notato sempre un’ottima giocabilità, senza alcun rallentamento. iPhone 12 Mini è venduto nelle colorazioni nero, bianco, verde, blu e (PRODUCT)RED con capacità di archiviazione da 64 gigabyte (prezzo di listino: 839 euro), 128 (889 euro) e 256 (1.009).

L’impegno di Apple nella lotta all’HIV ma anche al COVID-19

iPhone 12 Mini (così come iPhone 12, iPhone SE e Apple Watch Series 6) è distribuito - lo dicevamo - anche nella versione (PRODUCT)RED.  Si tratta di una partnership tra Apple e (RED) che nel corso degli anni ha raccolto donazioni per quasi 250 milioni di dollari a sostegno dei programmi di contrasto all’HIV/AIDS del Fondo globale (che offre servizi di prevenzione, test e consulenza). Donazioni che, dal 2006, spiega Apple, hanno fornito ad oltre 10,8 milioni di persone servizi di assistenza e supporto e hanno contribuito alla distribuzione di oltre 167 milioni di test HIV e hanno consentito a 13,8 milioni di persone l’accesso continuo al trattamento antiretrovirale salvavita. La novità è che quest’anno i contributi di Apple sono stati reindirizzati al COVID-19 Response del Fondo Globale e fino al 30 giugno Apple collaborerà con (RED) per destinare il 100% dei fondi derivanti dalla vendita dei (PRODUCT)RED al Programma, in modo da contribuire a far arrivare aiuti fondamentali ai sistemi sanitari più colpiti dalla pandemia.

Gli accessori MagSafe

Insieme ad iPhone 12 Mini e iPhone 12 Pro Max abbiamo avuto modo di provare i nuovi accessori Apple compatibili con la tecnologia MagSafe: grazie a dei magneti che circondano la bobina di ricarica, non solo è molto semplice appoggiare il telefono sul caricatore e ricaricarlo “al volo” (quello Apple costa 45 euro ) ma ci sono anche tante custodie (trasparenti, in silicone o pelle - a partire da 55 euro) che proteggono l’iPhone e permettono di ricaricarlo sulle piastre magnetiche o accessori interessanti come ad esempio il portafoglio in pelle (65 euro) che si aggancia grazie alle calamite direttamente al telefono o a una cover compatibile e che è schermato in modo tale che le carte non si smagnetizzino.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.