Secondo i ricercatori, la lotta di Facebook alle fake news è efficace

Immagine di archivio (Getty Images)
1' di lettura

Le misure introdotte dal social media hanno causato una diminuzione nella condivisione delle notizie false dopo le elezioni presidenziali americane del 2016 

Non sempre i numerosi tentativi di Facebook di combattere le fake news hanno portato a dei risultati significativi. Tuttavia, sembra che gli sforzi del social network stiano finalmente iniziando a dare i loro frutti. A sostenerlo sono i ricercatori dell’Università di New York e dell’Università di Stanford, che di recente hanno condotto uno studio su 570 siti web ritenuti responsabili da gruppi come PolitiFact e FactCheck della diffusione di notizie false.

La diffusione delle fake news è in calo

Gli studiosi hanno analizzato le condivisioni delle fake news sulle piattaforme online tra gennaio 2015 e luglio 2018. Hanno scoperto che verso le elezioni presidenziali americane del 2016 la circolazione degli articoli inventati è aumentata. Tuttavia, pochi mesi dopo il grande evento, le condivisioni su Facebook sono diminuite di oltre il 50%, mentre su Twitter hanno continuato ad aumentare. Sembra quindi che, nel lungo periodo, gli sforzi compiuti dall’azienda di Mark Zuckerberg abbiano prodotto dei risultati significativi.
Il team di ricercatori sottolinea che questi risultati non sono definitivi e che vanno interpretati tenendo conto di alcuni fattori. È necessario considerare, per esempio, che alcune storie inventate tendono ad avere più successo su una piattaforma online piuttosto che su un’altra. Inoltre, PolitiFact e FactCheck collaborano con Facebook nella lotta alle fake news, dunque i siti web presi in considerazione dai due gruppi sono con ogni probabilità quelli la cui esistenza è nota anche al social media. È dunque possibile che altri siti attivi nella creazione di notizie false non siano stati presi in considerazione.

Le differenze tra Facebook e Twitter

Tuttavia, i ricercatori hanno anche scoperto che la percentuale di condivisioni delle notizie su Facebook e Twitter è soggetta a cambiamenti solo quando vengono presi in considerazione gli articoli realizzati dai siti che notoriamente pubblicano fake news, mentre resta costante in tutti gli altri casi.
“Questo dato ci permette di capire che le misure prese da Facebook per arginare la diffusione delle fake news si sono rivelate efficaci”, affermano gli autori dello studio.
La condivisione delle notizie false rimane comunque un problema significativo e ben lontano dall’essere risolto.
 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"