Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video


Il nuovo pigiama smart pensato per favorire un buon riposo

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 2/4

2' di lettura

Progettato dai ricercatori dell’Università del Massachusetts ad Amherst, è in grado di monitorare, nel corso della notte, il ritmo del respiro e il battito del cuore 

Nuovi sviluppi nella ricerca incentrata sulla creazione di tecnologie pensate per il buon riposo.
Un team di ricercatori dell’Università del Massachusetts ad Amherst ha ideato e progettato il primo pigiama smart in grado di tenere sotto controllo la respirazione e le funzionalità cardiache. Si tratta di un capo di abbigliamento intelligente dotato di sensori sviluppati per rilevare, nel corso della notte, il ritmo del respiro e il battito del cuore.
Il pigiama smart, probabilmente in commercio tra un paio di anni, è stato presentato in occasione del convegno della Società Americana di Chimica, in Florida.

Monitora la postura durante il sonno

Se verrà accolta la domanda di brevetto, in futuro basterà indossare il pigiama intelligente per poter riposare serenamente. Il nuovo abito per la notte, sviluppato dagli esperti coordinati da Trisha Andrew, è inoltre in grado di monitorare la postura adottata durante il riposo. La nuova tecnologia è permessa da un insieme di sensori, simili a dei cerotti, applicati direttamente nel tessuto del pigiama. Costituiti da filamenti di nylon e argento ricoperti da cotone, i sensori sono in grado di monitorare, nell’arco di tutta la notte, il battito e il respiro delle persone che li indossano.
I primi test condotti su alcuni volontari sembrano suggerire l’effettivo funzionamento del pigiama smart.

Addio alle notti insonni: arriva il cuscino che cancella i rumori

L’innovazione tecnologica ha una soluzione pratica anche per le persone che non riposano correttamente per colpa di partner o famigliari che russano.
Un team di ricercatori della Northern Illinois University ha progettato un cuscino in grado di cancellare i rumori. Si tratta di un prototipo dotato di un sistema basato sull’Intelligenza artificiale capace, una volta rivelati i suoni, di coprirli con onde sonore di uguale ampiezza.
Per testarne il funzionamento, i ricercatori hanno posizionato un manichino sensibile al rumore vicino a una fonte programmata per riprodurre le registrazioni di persone che russano. Il cuscino è stato in grado di ridurre sensibilmente il suono, con una diminuzione di 31 decibel nell’orecchio destro e di 30 nel sinistro.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"