Trucchi YouTube, le 10 funzionalità che non conosci

Tecnologia

Floriana Ferrando

Getty Images

Dai video che si trasformano in GIF alla possibilità di scaricare suoni e effetti sonori gratuitamente, fino ai consigli per la ricerca. Ecco tutto quello che (forse) non sapevi su YouTube

Lanciata nel 2005, YouTube è diventata nel tempo la piattaforma di video-sharing più frequentata, con i suoi oltre 1,9 miliardi di utenti mensili. 

Ecco qualche trucco per fruire al meglio del servizio.

1. Aprire i video a finestra

Sarà successo a tutti almeno una volta: state guardando quel video divertente ma dovete interrompere la riproduzione per spostarvi su un’altra scheda, ad occuparvi di altro. Grazie all’estensione gratuita per Chrome Floating for YouTube, che funziona come un mini player autonomo, è possibile tenere aperto un video in una finestra a comparsa, mentre si naviga altrove. Attraverso questo strumento, il video di YouTube si visualizza in una finestra pop-up mobile e basta un click per passare alla riproduzione a schermo intero. 

2. Dal video YouTube alla GIF

Qualsiasi video di YouTube può essere convertito in un’animazione, partendo dal suo indirizzo web. Il metodo più semplice è quello che prevede nella URL l’aggiunta del termine “gif”, prima del dominio: l’indirizzo web che si ottiene è simile al seguente e rimanda l’utente sul portale gifs.com, dove è possibile personalizzare il contenuto, impostare la durata dell’animazione, ritagliare l’immagine, aggiungere didascalie e altri effetti. Infine, selezionando l’apposito tasto Crea GIF si ottiene l’immagine animata da condividere online (o da scaricare registrandosi al servizio).

3. Guardare un video in un punto preciso 

Attraverso uno specifico comando su YouTube è possibile condividere il link di un video facendo cominciare la visione da un punto specifico. Vuoi inviare a qualcuno un’informazione contenuta in un lungo filmato, senza costringerlo a guardarlo completamente? Bastano pochi passaggi: una volta collegati al video in questione, è necessario mettere in pausa al minuto interessato, poi cliccare con il tasto destro sullo schermo e selezionare la voce “Copia URL del video in corrispondenza del minuto corrente”.  Il link copiato aprirà il video a partire da quell’istante specifico di riproduzione.

4. ... e embeddarlo

Lo stesso principio riguarda i video di YouTube da embeddare all’interno di un sito esterno o di un blog. E’ possibile scegliere non solo il momento preciso da cui fare partire la riproduzione, ma anche quello in cui farla terminare, basta intervenire sul codice di embed. Innanzitutto, dove reperirlo? Cliccando con il tasto destro del mouse sul filmato, si visualizza l’opzione “Copia codice per l’incorporamento”: una volta incollato in uno spazio dedicato, va modificato. All’interno del codice, dopo la URL del video, inserire la seguente dicitura “?start=X&end=Y” (dove X e Y indicano rispettivamente i punti di attacco e di stacco). Agendo sul codice di embed si possono modificare anche le dimensioni del video, personalizzando altezza (height) e larghezza (width).

5. Auto-replay video

Quel videoclip musicale vi appassiona a tal punto da desiderare di vederlo a ripetizione, senza sosta? Non è necessario riavviarlo ogni volta giunto alla conclusione: c'è un'opzione ad hoc che consente di riprodurre automaticamente qualsiasi video. Cliccando con il tasto destro del mouse sul contenuto interessato, basta scegliere nel menù a tendina la voce “Loop” perché il contenuto sia riprodotto automaticamente, ancora e ancora, fino a quando - seguendo la medesima procedura - non deciderete di deselezionare il comando. 

6. A caccia del vostro artista preferito

YouTube è il tempio della musica, tanto che nel corso dell’ultima decade alcuni artisti, come Justin Bieber, sono nati proprio sul sito di video sharing, raggiungendo un pubblico sempre più ampio, fino ad ottenere la fama internazionale. Esiste un trucco per scovare in un clic l’intera produzione di un cantante presente su YouTube: nel campo di ricerca digitate il nome della celebrità preceduta dall’hashtag (ad esempio: #justinbieber), ed ecco tutte le clip del vostro artista preferito. 

7. La community di YouTube

Chi sta utilizzando YouTube a scopo professionale, per promuovere la propria attività o un brand, non può evitare di curare il rapporto con gli utenti online. Per aumentare il coinvolgimento del pubblico è utile la tab Community, sulla pagina del proprio canale. Questo spazio permette di pubblicare contenuti proprio come si farebbe sui comuni social network, come Facebook o Twitter, inserendo foto (magari del dietro le quinte del video), link, aggiornamenti, GIF (magari che anticipino il prossimo filmato). Lo scopo? Generare traffico sulla pagina e fidelizzare gli utenti. 

8. YouTube Kids

I bambini possono navigare all’interno di YouTube? Certo, affidandosi a YouTube Kids, la versione del sito di video sharing pensata per i più piccoli. Al contrario di YouTube, YouTube Kids offre una libreria di contenuti sicuri per i bambini. A discrezione del genitore, è possibile attivare o disattivare la funzione di ricerca, scegliere un limitato set di video selezionati dall’app, impostare un timer per limitare il tempo che un bambino trascorre sull'app.

9. Ascolta e scarica

YouTube mette al servizio degli utenti una libreria di effetti sonori di alta qualità e senza diritti d'autore, da scaricare gratuitamente e, magari, da inserire nel prossimo video da condividere online. Dalla home page del proprio canale sul sito di video sharing, selezionare dal menù a sinistra la voce “Raccolta audio”: ci si ritroverà davanti ad una serie di sound royalty-free. Certo, non saranno disponibili le hit delle star della musica internazionale, ma c’è una buona scelta fra musica lounge, effetti ideali per generare suspense, musica natalizia, jazz e altro ancora. Le tracce si possono esplorare divise per genere, per strumento, per durata, per umore e così via. Da scaricare in formato MP3. 

10. Guarda il video più tardi

Avete scovato un video che cercavate da tempo, ma non potete guardarlo in quel momento? Salvate il link (direttamente sulla piattaforma) e rimandate la visione ad un altro momento. E’ possibile grazie alla funzione “Guarda più tardi”: ogni utente può salvare in un’apposita playlist tutti i contenuti da vedere in un secondo momento, basta selezionare il comando “Salva” sotto il video in questione, scegliendo se includerlo in nella lista di default o in una nuova playlist. In questo modo gli utenti possono  accedere facilmente ai video in qualsiasi momento e rivederli, o guardarli per la prima volta.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24