Twitter, Elon Musk: "Ho pagato 8 dollari per avere l'account verificato"

Tecnologia

Il Ceo di Tesla ha pagato la cifra richiesta per avere la spunta blu. Poi con un post ha cercato di incoraggiare gli utenti a discutere sul suo social “civilmente” sulle questioni politiche

 

ascolta articolo

Il nuovo proprietario di Twitter, Elon Musk, ha scritto in un post che anche lui ha pagato 8 dollari per avere la famosa spunta blu, quella che certifica che un account è verificato. Intanto il 2 dicembre sarà lanciato il nuovo sistema di spunte (blu, oro e grigio). L'uomo più ricco del mondo, travolto dalle polemiche per la sua gestione di Twitter, ha esortato gli utenti a discutere "civilmente" di politica sul social media. "Solo due righe per incoraggiare le persone che hanno diverse opinioni politiche ad avere un dibattito civile su Twitter", ha scritto il nuovo ad sottolineando che "nel peggiore dei casi, l'altra parte avrà una comprensione migliore delle vostre opinioni".

"Se non avessi scelta creerei un telefono alternativo"

approfondimento

Twitter, Musk annuncia novità su account: arrivano spunta oro e grigio

Neo giorni scorsi Musk ha ventilato la possibilità di avventurarsi su un altro territorio, quello della creazione di uno smartphone. Rispondendo ad una nota podcaster americana, Liz Wheeler, che sosteneva che se "Apple e Android decidessero di togliere Twitter dai loro ssitemi, Musk sarebbe costretto a inventare un suo smartphone", il nuovo proprietario del social media ha scritto: "Mi auguro che non si debba arrivare a questo, ma se non avessi altra scelta, sì, creerei un telefono alternativo".

Tecnologia: I più letti