TikTok, Trump concede altri sette giorni per la vendita del ramo Usa

Tecnologia

Dai documenti depositati in tribunale si evince la proroga di una settimana della trattativa per cedere la sezione americana del social network cinese, che Trump considera una minaccia per la sicurezza. Lo riportano i media statunitensi

L'amministrazione Trump ha concesso una nuova proroga di sette giorni a Bytedance per cedere il ramo americano dell'app TikTok, il social dei video brevi divertenti che Trump vuole mettere al bando in quanto lo ritiene un pericolo per la sicurezza. La proroga di una settimana per il buon esito della trattativa è quanto emerge da documenti depositati in tribunale, citati dai media degli Stati Uniti.

A che punto è la cessione?

approfondimento

Snapchat sfida TikTok: arriva la nuova sezione “In evidenza”

In estate Donald Trump aveva firmato due decreti, il secondo, del 14 agosto, prevedeva la cessione delle quote americane di TikTok da parte di ByteDance entro novanta giorni. Così, a ridosso della scadenza, TikTok aveva presentato ricorso in extremis, poi andato a buon fine. Così il governo degli Stati Uniti ha annunciato il rinvio della messa al bando di TikTok dopo un'ordinanza del tribunale a favore del social network. La società che possiede la piattaforma, ByteDance, era stata obbligata da Donald Trump a cedere il suo ramo americano entro il 12 novembre, ma l’atto non è ancora diventato ufficiale. Dopo settimane di contrattazioni con diverse aziende, ByteDance e TikTok hanno proposto di creare una nuova società coinvolgendo il gruppo IT Oracle come partner tecnologico negli Stati Uniti e il gigante del retail Walmart come partner commerciale. Il progetto sembrava gradito all'amministrazione americana, ma la piattaforma è ancora in attesa del via libera dal governo e per questo la trattativa non si è ancora concretizzata.

 

Nuovi concorrenti

In questi mesi Instagram ha lanciato la funzione Reels, brevi video ironici molto simili a quelli di TikTok, con cui entra in diretta competizione in un momento in cui il social cinese è in difficoltà dal punto di vista legale. Non solo, di recente anche Snapchat ha deciso di sfidare TikTok con contenuti simili. In un post pubblicato sul suo sito ufficiale, l’azienda ha annunciato il lancio di “In evidenza” (Spotlight): una nuova sezione che mostra in sequenza i video presenti sulla piattaforma in una modalità che richiama il formato meme.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.