Missione Pianeta: il videogioco gratuito che vuole fare del bene

Tecnologia

Sviluppato da Gladio Games, realtà italiana indipendente nell’ambito dell’industria videoludica, il gioco permetterà di supportare concretamente un progetto di Legambiente, Tartalove, dedicato alla salvaguardia degli esemplari di Caretta caretta che nel mar Mediterraneo rischiano l'estinzione a causa dell’attività umana

Fare del bene, divertendosi e cercando di contribuire ad una causa importante. È questo l’obiettivo legato a “Missione Pianeta”, videogioco gratuito e scaricabile su tutti i dispositivi iOS e Android a partire dal 20 agosto prossimo, lanciato da Gladio Games, una realtà italiana indipendente che si occupa dello sviluppo di videogiochi dal 2017. Lo studio, fondato da Marco Mignano e Romeo Violini, ha deciso di dedicare il proprio tempo e le proprie risorse a questo progetto che, negli intenti, vuole cercare di combinare innovazione e intrattenimento per supportare poi concretamente la salvaguardia del pianeta.

Tartalove e la causa di Legambiente

approfondimento

Videogiochi, negli Usa il mercato è cresciuto del 19% nel 2020

Il mondo dei videogiochi per smartphone, che ha portato ricavi per 76,7 miliardi di dollari, scende dunque in campo per sposare una particolare causa sociale, promossa da Legambiente. Al centro del videogioco per dispositivi mobili c’è infatti il progetto Tartalove, campagna di adozione simbolica delle tartarughe marine curate nei centri di recupero di Legambiente, che dà voce alle migliaia di esemplari della specie Caretta caretta che nel mar Mediterraneo rischiano l'estinzione a causa dell’attività umana. All’interno di “Missione Pianeta”, i giocatori seguiranno una volpe, protagonista in un curioso viaggio videoludico attraverso più di 100 livelli in diversi ambienti. L’animale, per ogni sfida in stile Puzzle-Bubble, deve liberare animali e piante intrappolate. Avanzando nel gioco, il giocatore potrà non solo divertirsi ma anche scoprire informazioni importanti sulla salvaguardia dell’ambiente e contribuire ad una raccolta fondi. I giocatori, infatti, potranno decidere di visualizzare della pubblicità ottenendo delle ricompense in cambio, oppure acquistare monete o personaggi sbloccabili, facendo delle vere e proprie donazioni all’interno dell’applicazione. I fondi così raccolti verranno destinati totalmente in beneficenza, grazie alla partnership con Legambiente, per sostenere direttamente il progetto Tartalove.

Salvare il mondo, partita dopo partita

La vera sfida degli sviluppatori di Gladio Games, dunque, sarà quella di rendere divertente la beneficenza e appassionante la sensibilizzazione ambientale. Per farlo, come detto, diventa protagonista la “gamification”, tecnica di marketing grazie a cui, all'interno dell’applicazione, verranno mostrati messaggi creati dal team di Tartalove per sensibilizzare il giocatore sulle tematiche ambientali. Per incentivare la visione concentrata sono previste delle ricompense in-game, dedicate proprio a chi visualizza i messaggi. A cercare di contribuire nel far conoscere questo progetto videoludico a sfondo benefico, ci penseranno una serie di influencer della rete che, al grido di “salviamo il mondo partita dopo partita”, tenteranno di coinvolgere i propri follower nell’incredibile possibilità di fare del bene mentre si gioca con il proprio smartphone. Tra l’altro, come si legge sul sito del gioco, chi deciderà di prenotare "Missione Pianeta", potrà ottenere Tarty, la tartaruga saggia, personaggio sbloccabile in esclusiva, oltre all’infografica di Legambiente per salvaguardare i mari.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.