Call of Duty, alcuni dettagli sul prossimo capitolo svelati dai leak

Tecnologia

Nonostante l’attuale successo di Modern Warfare e soprattutto del battle royale Warzone, fan della saga e addetti ai lavori stanno già pensando al futuro della serie. Ecco alcune ipotesi su cosa potrebbe accadere

Il successo di Call of Duty: Modern Warfare è stato certificato, di recente, dall’introduzione di Warzone, il battle royale gratuito che i fan del celebre sparatutto hanno potuto apprezzare e che ha riscosso un notevole interesse tra i fan della saga. Ma il pensiero sia di semplici appassionati sia anche degli addetti ai lavori, corre già a quello che sarà il prossimo capitolo di COD e di cui, di recente, si è fatto un gran parlare. Si tratta, ovviamente, di rumor e indiscrezioni non confermate da Activision, il publisher del videogioco, ma sembrerebbe che possa esserci un ritorno della serie legata a Black Ops, il cui primissimo capitolo risale al 2010, sviluppato da Treyarch. Stando alle prime ipotesi, il titolo potrebbe essere “Call Of Duty: Black Ops Cold War”.

L’ipotesi di Grubb

approfondimento

Call of Duty: Warzone, superati i 50 milioni di giocatori in un mese

Ad aggiungere ulteriore curiosità sulle indiscrezioni e sulle voci riguardanti il prossimo capitolo della serie, ci ha pensato di recente anche il noto giornalista Jeff Grubb che sul proprio profilo verificato di Twitter ha voluto diffondere una notizia che ha definito “scioccante”. Stando a ciò che Grubb avrebbe appreso, infatti, la modalità battle royale Blackout, già introdotta da Activision in Call of Duty Black Ops 4, farà il suo ritorno nel prossimo capitolo di Cod. Essendo nell’ambito delle pure ipotesi, non è dato sapersi se questo vorrà dire che Warzone, nonostante i numeri impressionanti, verrà sostituito nelle intenzioni degli sviluppatori o se quello che verrà proposto sarà semplicemente un ulteriore aggiornamento rispetto al battle royale legato a Modern Warfare che ha macinato record su record.

Un possibile logo

Un altro leak, questa volta proposto dal dataminer James Kiwami sempre su Twitter, sembrerebbe aver rivelato in anteprima quella che potrebbe essere una nuova immagine legata al presunto Call of Duty Black Ops. L’immagine, come scrive anche il sito specializzato “Everyeye”, sarebbe stata scaricata direttamente dal PlayStation Network con tanto di relativo codice identificativo. Da quello che si intravede sullo sfondo, sembra che in qualche modo possano essere protagonisti della trama un'esplosione nucleare e inoltre una mappa, il logo della Cia e un particolare documento segreto su cui è riportata una data relativa al 1976. Indizi che, come ipotizza il possibile titolo del gioco, sarebbero riconducibili al periodo della Guerra Fredda e delle tensioni tra Stati Uniti e Russia.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.