Regole e futuro di TikTok, intervista alla creator Cecilia Cantarano

Tecnologia

Chiara Piotto

"I contenuti pubblicati sono ancora sottovalutati", dice la celebre tiktoker. "Invece c'è tanta creatività, lavoro di editing, e molta sensibilizzazione anche su temi di attualità come l'ambiente o le proteste per la morte di George Floyd". Spunti, trucchi e riflessioni nella conversazione in diretta sull'account Instagram di Sky tg24

"Ogni social ha il proprio linguaggio. TikTok è validissima, spero che riusciremo ad abbattere il pregiudizio che la vuole una piattaforma solo per i balletti. Non è così". Cecilia Cantarano, classe 2000, è una delle creator italiane più seguite. I suoi video comici sono seguiti sulla piattaforma da quasi due milioni di persone. "Ma credo che sia una piattaforma molto democratica", ci dice Cecilia, "se fai un video bello grazie all'algoritmo sarà molto visto e può diventare virale, anche se hai pochissimi seguaci". 

Non solo balletti

A maggio è stata la app più scaricata al mondo, TikTok. In Italia ha oltre 6 milioni di utenti unici (COME FUNZIONA), e durante l'emergenza coronavirus ne ha accolti di nuovi, coinvolgendoli in challenge e raccolte fondi. Mano a mano che crescono gli utenti e l'età media anche i temi affrontati nei brevi video condivisi si evolvono: da tempo, insomma, i balletti non sono più il centro delle attività. "Io faccio video comedy, ma si trovano ricette di cucina, pillole per imparare l'inglese o la filosofia. Basta trovare un linguaggio adatto. Ma bisogna avere un contenuto, perché su TikTok fare video tanti per farli non premia", continua la creator.  

L'editing dei video

approfondimento

Social network, come sono cambiati durante l'emergenza coronavirus

Per quanto riguarda la creazione dei video, la app ha al suo interno diversi strumenti "di base". Per realizzare contenuti più elaborati è necessario ricorrere anche ad altre app di editing per montare audio e video. Resta il fatto che la facilità di modificare audio e video permette di realizzare velocemente clip molto creative; una caratteristica invidiata da altre piattaforme, come YouTube (che pare stia pensando a un'alternativa in concorrenza). "Spesso si apre la applicazione, si scorrono tre video e ci si ferma lì. TikTok la capisci se ci passi un po' di tempo. Quando entri nell'ottica ti fissi perché è molto divertente, è stimolante, ti fornisce molti spunti creativi", aggiunge Cecilia Cantarano. 

Sempre più news e contenuti per "sensibilizzare"

Anche il mondo delle news può fare parte del futuro della piattaforma. "Bisogna trovare un linguaggio giusto, per dare le notizie in modo più leggero. Può fare solo bene alla community", dice la creator. Le fondamenta ci sono: qualche esperimento di testate italiane o internazionali, account ufficiali come quello Oms che fanno brevi clip-tutorial, poi tantissima partecipazione legata a temi "sentiti" dalla generazione Z: l'ambiente, ad esempio, o il movimento Black Lives Matter. "Seguo tantissimi creator americani che stanno facendo informazione o raccontando quello che vedono durante le proteste legate alla morte di George Floyd"; ci dice Cecilia, "Anche quella è informazione. Anche i più giovani si sono sensibilizzati su certe tematiche grazie ai contenuti visti sul tema online, su TikTok". 

Tecnologia: I più letti