Un brevetto svela un Apple Watch con cassa in plastica

Tecnologia

Rispetto ai materiali finora utilizzati, prevalentemente alluminio e acciaio inox, questa soluzione permetterebbe di eliminare la schermatura elettromagnetica e di abbassare i costi di produzione 

Nel futuro di Apple potrebbe esserci un Apple Watch con una cassa in plastica, più economico da produrre rispetto ai modelli attualmente disponibili. È quanto emerge da un nuovo brevetto depositato negli Stati Uniti dall’azienda di Cupertino. Nelle pagine del documento è possibile osservare il progetto di uno smartwatch del tutto simile a quello attualmente disponibile sul mercato, ma con una cassa in plastica rinforzata con fibre di ceramica. Rispetto ai materiali finora utilizzati, prevalentemente alluminio e acciaio inox, questa soluzione permetterebbe di eliminare la schermatura elettromagnetica, garantendo una migliore ricezione del dispositivo. Il brevetto spiega che le fibre in ceramica sarebbero uno strato interno della cassa, del tutto invisibile da fuori, ma in grado di rendere questa parte dello smartwatch maggiormente resistente. Il documento si concentra perlopiù sui materiali del device e non mette in evidenza altre differenze con i modelli attualmente in commercio, come una migliore dotazione tecnica o un form factor differente.

Il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue

In base ad alcuni indizi trovati dagli esperti del portale 9to5Mac nel codice di iOS14, sembra probabile che nei prossimi mesi Apple introdurrà nei propri smartwatch nuova funzione, già presente in alcuni dispositivi di FitBit: il monitoraggio del livello di ossigeno nel sangue. Al momento non è chiaro se la funzione verrà resa disponibile tramite un semplice aggiornamento di WatchOS 6 o se sarà una prerogativa dei futuri smartwatch della linea Apple Watch Series 6. La feature permetterà ai possessori di uno smartwatch dell’azienda di Cupertino di ricevere una notifica ogni qualvolta il livello di ossigeno nel loro sangue scenderà sotto una certa soglia. Si tratta di un parametro importante da monitorare, in quanto le sue variazioni possono essere associate a varie patologie cardiovascolari e a disturbi come l’asma e le apnee notturne. Oltre al monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, con i prossimi aggiornamenti Apple potrebbe introdurre anche una versione riveduta e corretta della funzione ECG, supportata da Apple Watch Series 4 e 5. 

Tecnologia: I più letti