Coronavirus, al via un hackathon lanciato da Oms, Facebook e Microsoft

Tecnologia

L’iniziativa, accompagnata dall’hashtag #BuildforCOVID19, è finalizzata alla realizzazione di soluzioni software che possano contribuire ad affrontare l’attuale emergenza sanitaria 

Per “costruire soluzioni software che abbiano un impatto sociale, con l’obiettivo di affrontare alcune delle sfide legate all’attuale epidemia di coronavirus”, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), assieme a Facebook, Microsoft e altre aziende attive nel settore della tecnologia ha lanciato un hackathon aperto a tuti gli sviluppatori del mondo. La “maratona di sviluppo”, caratterizzata dall’hashtag #BuildforCOVID19, durerà dal 26 al 30 marzo. I vincitori saranno annunciati il 3 aprile. Oltre a Facebook e Microsoft, anche Twitter, TikTok, WeChat, Pinterest, Slack e Giphy supporteranno l’evento.

L’obiettivo dell’iniziativa

“Vista l’attuale fase di isolamento, vogliamo creare uno spazio online in cui gli sviluppatori possano ideare, sperimentare e costruire soluzioni software per contribuire a far fronte a questa crisi”, è possibile leggere nella pagina dell’iniziativa. Gli sviluppatori potranno dare vita a varie tipologie di software utili, tra cui soluzioni per le persone più vulnerabili e la medicina (telemedicina, supporto agli operatori sanitari, tracciamento dell’epidemia ecc.), sistemi di insegnamento a distanza e di lavoro agile, forme di innovative di intrattenimento capaci di connettere virtualmente amici e familiari.

Il servizio “WHO Health Alerts”

Oltre a collaborare per la realizzazione dell’hackathon, Facebook e l’Organizzazione Mondiale della Sanità hanno unito le forze anche per diffondere una corretta informazione sull’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus Sars-CoV-2 (segui la DIRETTA di Sky TG24). Da poco, è attivo sull’app di messaggistica istantanea WhatsApp “WHO Health Alerts”, un nuovo servizio che permette di ricevere direttamente sul proprio smartphone tutti gli aggiornamenti dell’Oms sulla pandemia di Covid-19. La novità è stata annunciata da Mark Zuckerberg in persona. Per attivare il servizio è sufficiente cliccare da smartphone su questo link e inviare un semplice messaggio con scritto “hi”. Una volta superato questo step, è possibile scegliere quali informazioni ricevere: dai consigli su come proteggersi dal contagio ai dati aggiornati Paese per Paese, passando per le fake news a cui non credere. 

Tecnologia: I più letti