Usa, Spotify: dal 2020 stop alla pubblicità politica

Tecnologia
Spotify (Getty Images)

Il cambiamento riguarderà solo gli Stati Uniti e, come rivelato da un portavoce alla CNN, è correlato al fatto che attualmente la società non disporrebbe degli strumenti necessari per poter verificare in modo responsabile i contenuti

Spotify ha annunciato che a partire dal prossimo anno sospenderà la trasmissione di spot politici. Il cambiamento, annunciato dalla stessa società venerdì 27 dicembre, riguarderà solo gli Stati Uniti poiché quello americano è l'unico mercato in cui vengono venduti annunci politici.
Stando a quando comunicato da un portavoce di Spotify a CNN Business, la decisione di sospendere la vendita di spazi pubblicitari alla politica è stata presa dopo aver preso coscienza dell’incapacità della società di “convalidare responsabilmente gli annunci politici”.

L’annuncio: “Non abbiamo capacità per verificare responsabilmente i contenuti”

"A questo punto non abbiamo il livello necessario di processi e strumenti per verificare in modo responsabile i contenuti. Rivedremo la nostra decisione alla luce dell'evoluzione delle nostre capacità”, ha dichiarato un portavoce dell’azienda.
Spotify non è l’unica azienda ad aver preso questa decisione; diverse piattaforme hanno rivisto le loro politiche dopo quanto accaduto nel corso delle scorse campagne elettorali, come le elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Twitter, lo scorso ottobre, ha messo al bando gli spot pubblicitari di natura politica e nello stesso mese anche TikTok ha vietato questo genere di pubblicità. Mossa condivisa e adottata anche da LinkedIn, Pinterest e Twitch. 

Spotify: le ultime novità

Tra le ultime novità che riguardano la popolare piattaforma di streaming musicale, è attualmente in fase di test la nuova funzione Tastebuds. Si tratta di una feature, svelata dalla ricercatrice Jane Machung Wong nella versione web del servizio, che consente agli utenti di scoprire le canzoni più ascoltate dai propri amici, che possono essere aggiunte direttamente alla propria libreria. “Ora puoi scoprire delle nuove canzoni tramite gli amici di cui ti fidi”, si legge nella sezione del sito dedicata alla nuova funzione. Come riporta TechCruch, quando la nuova funzione approderà ufficialmente sull’app basterà cliccare sull’icona a forma di penna per scoprire le preferenze musicali dei loro amici.   

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24