Fossil Hybrid HR: la nuova linea di smartwatch ibridi

Tecnologia

Comprende 5 diversi modelli che combinano il design classico con lancette meccaniche in vista con la tecnologia smart con schermo di lettura dinamico. I nuovi orologi sono disponibili dal 6 novembre 2019 al prezzo di partenza di 199 euro  

Fossil ha lanciato Hybrid HR, la nuova linea di smartwatch ibridi: analogici fuori, ma super smart all’interno.
Il nuovo orologio da polso combina il design classico con lancette meccaniche in vista, con la tecnologia smart con schermo di lettura dinamico presente nella maggior parte degli smartwatch di ultima generazione.
La linea comprende 5 diversi modelli per uomo e donna che variano, oltre che per design, anche per colori, materiali e cinturini.
Il nuovo smartwatch di Fossil è disponibile dal 6 novembre 2019, al prezzo di partenza di 199 euro.

Fossil Hybrid HR: caratteristiche tecniche

I nuovi Fossil Hybrid HR offrono a portata di polso tutte le informazioni di cui ogni utente al passo con i tempi ha bisogno, dall’ora al battito cardiaco, dal meteo al progresso degli allenamenti sportivi.
Tutti i modelli sono resistenti all’acqua fino a 3ATM e montano un display always-on con cassa da 42 mm.
Per quanto riguarda la batteria, la nuova linea di smartphone offre un’autonomia massima di 2 settimane con una sola ricarica e dispone del sistema di ricarica rapida: l’orologio impiega solo 60 minuti per ricaricarsi completamente.
Fossil Hybrid HR, con connettività Bluetooth, è compatibile con Android 5+ e iOS 9+ e monitora l’attività fisica, il sonno e gli obiettivi.
Inoltre, dispone di un accelerometro e di un sensore per rilevare il battito cardiaco e permette di gestire la musica e le notifiche e di essere informati in tempo reale sul meteo.

Smartwatch e cuffie guidano il boom di wearable in Europa

In Europa nel secondo trimestre del 2019, il mercato dei dispositivi indossabili è cresciuto del 154%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A trascinare il mercato è stato il boom di vendite di smartwatch e cuffiette.
Apple è prima, con la fetta più grossa del mercato (il 36%), seguita da Samsung (18,1%).
Secondo quando dichiarato dall’analista Idc Jiří Teršel, la crescita del settore sarebbe destinata a crescere: “c’è ancora modo per le aziende di educare diversi segmenti di consumatori sulla sinergia tra gli wearable e i dispositivi smart per la casa. Persino alcuni utenti esperti non conoscono tutte le possibilità a loro disposizione”.  

Tecnologia: I più letti