Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Ifa 2019, Huawei svela gli auricolari FreeBuds 3

Ifa, a Berlino in mostra la tecnologia del futuro

1' di lettura

Si tratta delle prime cuffie true wireless dotate del chip Kirin A1, creat appositamente per i dispositivi indossabili. Sono dotate di una bassa latenza e possono cancellare i rumori indesiderati 

Huawei si prepara a sfidare gli AirPods di Apple e i Galaxy Buds di Samsung con i nuovi auricolari bluetooth FreeBuds 3, i primi dotati del chip Kirin A1, creato appositamente per i dispositivi indossabili. Il colosso di Shenzhen li ha presentati ufficialmente nel corso della kermesse Ifa 2019. Pur essendo esteticamente simili agli AirPods, gli auricolari di Huawei presentano delle caratteristiche interessanti che li differenziano dai prodotti della concorrenza, tra cui una latenza audio molto bassa e la capacità di ‘cancellare il rumore’, utile per effettuare delle chiamate di buona qualità anche in luoghi affollati e caotici (come la metropolitana, per esempio). Per eliminare i rumori in modo preciso, i FreeBuds 3 si basano sul ‘Bone Sensor’, un sensore in grado di distinguere i suoni prodotti dall’utente da quelli dell’ambiente circostante (basandosi sul rilevamento delle vibrazioni provenienti dalle ossa) e di filtrare quelli che raggiungono i 15 dB.

Gli auricolari FreeBuds 3 di Huawei

Il processore Kirin A1

Grazie alla batteria presente nella custodia, i FreeBuds 3 hanno un’autonomia di 20 ore. Inoltre, gli auricolari implementano la ricarica rapida tramite Huawei Fast Charge. Secondo il colosso di Shenzhen, questa tecnologia consente di caricare i FreeBuds molto più velocemente degli AirPods 2. Come già accennato, le nuove cuffie true wireless di Huawei sono dotate del processore Kirin A1. Si tratta di un Soc che supporta la tecnologia Bluetooth 5.1 e consente lo streaming di dati a 2,3 Mbps, rendendo quindi possibile la riproduzione audio in alta definizione.

Gli AirPods smarriti in metropolitana

La società di trasporto pubblico MTA sta prendendo in considerazione la possibilità di introdurre degli annunci con cui ricordare ai propri utenti di non mettere o togliere gli AirPods mentre entrano o escono dai treni. Una decisione dovuta al gran numero di auricolari che nel corso degli ultimi mesi i pendolari hanno smarrito tra i binari della metropolitana di New York. Parlando col Wall Street Journal, un portavoce dell’azienda ha spiegato che il numero di AirPods persi è incrementato a marzo, quando Apple ha commercializzato una nuova versione delle cuffie true wireless. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"