Pokémon Masters taglia il traguardo dei 10 miliardi di download in quattro giorni

Tecnologia

Proprio come Pokémon Go, anche la nuova applicazione dedicata ai mostriciattoli tascabili ha ottenuto dei risultati importanti a breve distanza dal debutto su Android e iOS 

Nel 2016, Pokémon Go ha stupito il mondo, raggiungendo i 500 milioni di download in meno di due mesi. Ora una nuova app dedicata ai mostriciattoli tascabili nati dalla mente di Satoshi Tajiri sembra pronta a bissare il successo del gioco in realtà aumentata di Niantic. Si tratta di Pokémon Masters, disponibile dal 29 agosto 2019 per i sistemi operativi Android e iOS. L’applicazione, creata dalla software house DeNA (già nota ai fan dei videogiochi per titoli come ‘Fire Emblem Heroes’ e ‘Super Mario Run’, sviluppati assieme a Nintendo), ha raggiunto il traguardo di 10 milioni di download e 10 milioni di dollari di incassi in soli quattro giorni.

Le caratteristiche del gioco

A differenza di Pokémon Go, basato sull’esplorazione e sulla cattura dei Pokémon, la nuova applicazione è incentrata sui combattimenti tra i mostriciattoli tascabili. Gli scontri non avvengono a turni, come nei giochi della serie principale, bensì in tempo reale e l’accesso alle mosse conosciute dai Pokémon è regolato dal riempimento di una barra (generalmente gli attacchi più forti ne consumano una quantità maggiore). Il protagonista ha a disposizione solamente un Pikachu e non può catturare altri mostriciattoli tascabili: per affrontate le battaglie 3 vs 3 tipiche di Pasio, l’isola artificiale in cui si svolgono gli eventi del gioco, è dunque necessario unire le forze con altri allenatori tratti dai vari capitoli della serie principale (noti come Unità), tra cui Superquattro, Campioni e Capipalestra.

Unità e Unimosse

Tutti i Pokémon associati alle Unità possono salire di livello grazie ai combattimenti o ad appositi oggetti e imparare nuove mosse. Durante le battaglie è anche possibile eseguire le Unimosse, degli attacchi speciali che possono ribaltare le sorti di uno scontro: possono essere utilizzate solamente dopo aver messo a segno un certo numero di mosse ‘normali’. Oltre ai combattimenti è anche presente una storia composta da vari capitoli, utile per conoscere meglio gli allenatori presenti nel gioco e recuperare vari oggetti utili, tra cui le gemme, la valuta utilizzabile nel gioco per reclutare nuove Unità (più o meno rare) o fare acquisti nei negozi. È possibile effettuare le microtransazioni presenti nell’app anche utilizzando del denaro reale. 

Tecnologia: I più letti