Gattonaia hi-tech con IA, rileva se il gatto porta le prede in casa

Tecnologia
Gatto (Getty Images)

Ben Hamm, product manager di Amazon, ha ideato una porticina smart in grado di riconoscere se l'amico a quattro zampe sta per superare la soglia di casa in compagnia di un ospite indesiderato 

Chi ha un gatto sa quanto a volte più essere fastidioso ritrovarsi delle prede, che l’amico a quattro zampe cattura con fierezza, nella propria abitazione.
In soccorso ai proprietari di casa che vorrebbero evitare queste ‘brutte sorprese’ arriva ancora una volta la tecnologia.
Ben Hamm, product manager di Amazon, ha ideato una porticina hi-tech in grado di riconoscere se il gatto sta per superare la soglia di casa in compagnia di una preda.
Quando il sistema individua un ospite inatteso, manda un segnale all’utente e blocca temporaneamente la gattaiola, per evitare l’ingresso del gatto e del regalo indesiderato. Il progetto è stato presentato in occasione di Ignite Seattle, un evento di Amazon tenutosi nel mese di giugno.

Come funziona la gattonaia smart

Per sviluppare la tecnologia, Ben Hamm ha collegato la porticina per l’ingresso dei gatti ad una fotocamera con Intelligenza artificiale e ha integrato un sistema di blocco. Il sensore è stato addestrato per rivelare se l’amico a quattro zampe è in compagnia di una preda. Nel caso di allerta la tecnologia invia un messaggio al proprietario di casa e Arduino, ovvero una scheda elettronica italiana sviluppata nel 2003, aziona il sistema di blocco che arresta l’ingresso del gatto nell’abitazione per un periodo di tempo di 15 minuti.

L’idea alla base del progetto

L’idea del progetto è frutto di un esigenza personale di Ben Hamm, intenzionato a fermare Metric, il suo “dolce gatto e assassino”, che aveva la brutta abitudine di rientrare nel pieno della notte portando animaletti senza vita, quali topi o uccelli.
Il progetto include anche un’integrazione pensata per sostenere la National Audubon Society, un’associazione statunitense dedicata alla conservazione della natura, che protegge i volatiti, spesso prede dei felini, e i loro habitat. Quando l’Intelligenza artificiale individua la presenza di un animale nelle fauci del gatto, parte una donazione automatica all’associazione.  

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.