Auto elettriche silenziose, dal 1° luglio è obbligatorio fare rumore con il sistema Avas

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Le vetture devono emettere un suono artificiale quando viaggiano a meno di 20 km/h per permettere ai pedoni e ai ciclisti di notare la loro presenza 

Oltre a essere ecosostenibili, le automobili elettriche sono anche piuttosto silenziose. Una caratteristica che può renderle pericolose per i pedoni e i ciclisti e che ha spinto l’Unione Europea a stilare delle linee guida finalizzate a rendere la circolazione di queste vetture maggiormente sicura. A partire dal primo luglio 2019 è entrato in vigore l’obbligo per i veicoli elettrici a quattro ruote di nuova omologazione di essere dotati di sistemi acustici, necessari per avvisare i pedoni quando viaggiano a meno di 20 km/h o effettuano una retromarcia. Le linee guida dell’UE sono finalizzate a salvaguardare gli utenti più deboli della strada, che, non udendo il rumore del motore, potrebbero essere coinvolti in un incidente.

Il funzionamento di Avas

Entro il 2021, i costruttori dovranno dotare del sistema acustico Avas (Acoustic Vehicle Alert System) anche i modelli già omologati, ma di nuova immatricolazione. Non sono state fornite indicazioni sull’eventuale obbligo di adeguare i veicoli circolanti prima di luglio 2019. Il regolamento europeo riporta che il suono generato dal sistema acustico Avas deve essere continuo, dare un’indicazione intuitiva del comportamento del veicolo ed essere simile a quello generato da un mezzo appartenente alla stessa categoria dotato di motore a combustione interna. Il volume della segnalazione acustica varia in base alla velocità a cui viaggia la vettura, raggiungendo i 56 dB (misurati a 2 metri di distanza dal veicolo) a 20 km/h. Il suono non può superare i 75 decibel.

Il suono prodotto dal sistema acustico

Avas non potrà essere disattivato dal conducente, tuttavia si spegnerà da solo una volta superati 20 km/h, quando il rumore prodotto dal rotolamento degli pneumatici e lo spostamento d’aria prodotto dal veicolo diventano sufficienti a consentire agli altri utenti della strada di notare la presenza della vettura. Devono essere dotate del sistema acustico le auto elettriche o ibride da immatricolare: entro il 2021 l’obbligo sarà esteso anche ai veicoli green già in circolazione. Parlando del provvedimento, le associazioni che tutelano i non vedenti si sono dichiarate soddisfatte, ma hanno chiesto di rendere il suono prodotto dall’Avas udibile a prescindere dalla velocità a cui sta viaggiando il veicolo, in modo da salvaguardare il più possibile le persone con disabilità visive.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.