Google, in arrivo due funzioni per vedere le recensioni dei piatti

Tecnologia

Utilizzando Google Lens, un’applicazione integrata nella fotocamera degli smartphone Google Pixel, gli utenti potranno essere aiutati nella scelta delle portate. Verrà aggiunta anche la voce ‘piatti popolari’ nei menu dei locali su Google Maps

Google punta alle papille gustative degli utenti. L’azienda ha in programma di ampliare la propria offerta con due nuove funzioni correlate al cibo e ai piatti dei ristoranti.
In occasione della Google I/O 2019, la conferenza degli sviluppatori di Big G tenutasi presso lo Shoreline Amphitheatre di Mountain View, il colosso ha svelato una nuova integrazione che permetterà agli utenti di visualizzare le recensioni dei piatti serviti nei locali, inquadrando con la fotocamera il menu del locale. Google è al lavoro anche per lo sviluppo della funzione ‘piatti popolari’, che verrà integrata in Google Maps.

Le due nuove funzioni di Big G

Utilizzando Google Lens, un’applicazione integrata nella fotocamera degli smartphone Google Pixel, gli utenti potranno essere aiutati nella scelta dei piatti da consumare in un ristorante grazie alla possibilità di consultare le recensioni di ogni singola portata. Inquadrando il menu con il proprio smartphone verrano indirizzati in una pagina, dalla quale potranno osservare foto realistiche dei piatti più apprezzati del locale, abbinate ai pareri di altri clienti.
Tra le future integrazioni, nei progetti di Google c’è anche la nuova funzione ‘piatti popolari’: su Google Maps sarà possibile inserire nelle schede ‘menu’ dei ristoranti la propria recensione sui piatti consumati in ogni locale, abbinandole agli scatti delle portate. Si tratta di una funzione il cui successo sarà interamente nelle mani degli utenti. Ragion per cui Big G esorta i fruitori a inserire recensioni dettagliate, cercando di non dimenticare il nome del piatto.

Google punta al Food delivery

Google punta anche al Food delivery. A breve gli utenti potranno ordinare i propri piatti preferiti a domicilio direttamente da Maps, Ricerca o chiedendo a Google Assistant.
Al semplice comando “Ehi Google, ordina cibo da (ristorante)”, gli utenti verranno indirizzati al menu delle cucine convenzionate e potranno completare il proprio ordine in pochi click.
Consultando la voce ‘Ordina Oline’, sarà inoltre possibile programmare la consegna in Ricerca e Maps, dopo aver cercato il ristorante desiderato.
L’azienda di Mountain View ha recentemente stretto accordi con DoorDash, Postmates, Delivery.com, Slice e ChowNow e ha in programma di collaborare anche con altre aziende, tra le quali Zuppler.

Tecnologia: I più letti