WhatsApp Dark Mode, la versione beta disponibile per Android

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Nelle prossime settimane, gli sviluppatori dovrebbero completare lo sviluppo della modalità e renderla disponibile per tutti gli utenti 

La Dark Mode è sempre più popolare e richiesta dai fruitori di smartphone: grazie a questa modalità è possibile impostare un tema scuro all’interno delle principali app, perfetto per affaticare meno la vista nelle ore notturne e ridurre il consumo di batteria. Sono ormai numerose le applicazioni che offrono questa opzione agli utenti e la lista include nomi noti come Twitter, YouTube, Google Maps, Gmail, Snapseed e Facebook Messenger. Durante la Worldwide Development Conference, la conferenza dedicata agli sviluppatori che si terrà da lunedì 3 giugno a venerdì 7 giugno, Apple dovrebbe annunciare la Dark Mode tra le novità che accompagneranno il nuovo sistema operativo iOS 13. Presto anche tutti gli utenti di WhatsApp potranno beneficiare della modalità notturna, per ora è disponibile solo nella la versione beta per dispositivi Android dell’applicazione di messaggistica istantanea.

La Dark Mode arriva su Android

Lo sviluppo della Dark Mode è ancora in corso e utilizzando la beta di WhatsApp è possibile notare che attualmente solo alcune sezioni e menù dell’applicazione supportano il tema scuro. Nei prossimi giorni gli sviluppatori di Facebook lavoreranno al completamento della modalità notturna e, quando sarà pronta, la renderanno disponibile per tutte le versioni pubbliche dell’app. Impostando la Dark Mode, lo sfondo di WhatsApp si colorerà di nero e le scritte diventeranno bianche o grigie. Non è al momento chiaro se anche le ‘nuvolette’ che ospitano le conversazioni cambieranno colore grazie alla nuova modalità.

Presto WhatsApp sarà disattivato su molti smartphone

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno annunciato che dal 2020 numerosi smartphone con sistemi operativi poco aggiornati non saranno più compatibili con l’applicazione di messaggistica istantanea. Una decisione dovuta ai recenti update che hanno incrementato in modo significativo la memoria occupata dall’app, mettendo a dura prova l’hardware dei dispositivi meno recenti. I primi smartphone a non essere più compatibili con WhatsApp saranno i Windows Phone: gli utenti in possesso di questi device non potranno più utilizzare l’applicazione a partire da dicembre 2019. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24