Codemotion, accordo con Facebook e Google: corsi per sviluppatori

Tecnologia

Google Cloud, Facebook Developer Circles e Nexi, in partnership con Codemotion, danno il via a percorsi di formazione gratuiti online per sviluppatori, Chief Innovation Officer e Chief Technical Officer 

Google Cloud, Facebook Developer Circles e Nexi hanno siglato un accordo con Codemotion per dare il via a corsi di formazione gratuiti destinati agli sviluppatori, ai Chief Innovation Officer (Cio) e ai Chief Technical Officer (Cto).
In futuro i professionisti di tutte le società potranno seguire percorsi di formazione online, accessibili direttamente dal sito di Codemotion.

3 differenti percorsi di formazione

Google, in accordo con Codemotion, ha attivato un corso di formazione che mira a insegnare agli sviluppatori il funzionamento di Google Cloud Platform. Il training è composto da tre diversi moduli che insieme svelano ai professionisti come utilizzare i servizi offerti dalla piattaforma: Core, Big Data, Kubernetes. Terminate le lezioni, gli utenti potranno verificare le competenze acquisite completando un test. Il superamento dell’esame è accertato da un attestato.
Facebook, invece, ha sviluppato un corso della durata di 10 settimane, dedicato ai professionisti che ambiscono a ricoprire il ruolo di Chief Technical Officer (Cto). Il percorso formativo include tre macro capitoli: il ruolo del CTO, AI/Machine Learning, Software Architecture/DevOps. Al termine del corso, gli sviluppatori dovranno partecipare a un bootcamp della durata di due giornate.
Il percorso formativo di Nexi, invece, è composto da 4 diversi moduli: Simple payment + invisible payment, Smart POS, XPay Build, UX personalizzata e backoffice, gli SDK per mobile. Gli sviluppatori, dopo aver appreso il funzionamento della piattaforma e i servizi da essa offerti, riceveranno un attestato previo superamento di un test.

Laurea in Intelligenza artificiale all’Università di Bologna.

I corsi di formazione professionale risentono del peso dell’innovazione tecnologica e di tutte le sue applicazioni. Anche gli istituti scolastici e gli atenei stanno con il tempo implementando nuove discipline di studio ai propri percorsi formativi.
È questo il caso dell’Università degli Studi di Bologna che a partire dall’anno accademico 2019/2020 darà il via a un nuovo corso di laurea magistrale internazionale in ‘Artificial Intelligence’. Si tratta del secondo corso in Italia dedicato a questa disciplina: il primo è stato istituito alla ‘Sapienza’ di Roma.
Il corso di laurea in Intelligenza artificiale sarà in lingua inglese e “ accoglierà studenti che hanno conseguito lauree triennali in Ingegneria, Scienze, Informatica, Scienze Statistiche. Ci aspettiamo 50-60 iscritti per il primo anno, dei quali prevediamo un 30% proveniente dall’estero”, spiega Andrea Corradi, direttore del Dipartimento di Informatica. 

Tecnologia: I più letti