Tinder cambia algoritmo, ecco come funziona quello nuovo

Tecnologia
Tinder (Getty Images)

L’applicazione ha abbandonato il vecchio sistema ‘Elo score’ per passare a un meccanismo, ideato “per essere aperto”, che ha come parametro più importante il tempo che si trascorre online 

Tinder ha cambiato l’algoritmo e ha deciso di rivelare agli utenti parte della ‘ricetta segreta’ alla base delle combinazioni della popolare applicazione di incontri.
La conferma arriva dalla stessa azienda, che in un post sul blog ufficiale, ha svelato alcune informazioni riguardo il meccanismo di classificazione, in grado di consigliare a ogni individuo possibili candidati potenzialmente perfetti come partner.
L’applicazione ha abbandonato il vecchio sistema ‘Elo score’, denigrato da molti in quanto apparentemente selettivo nei confronti dei ‘meno belli’, per passare a un nuovo algoritmo ideato, come spiegano i gestori della piattaforma, “per essere aperto”.

Il nuovo algoritmo si basa sul tempo trascorso online

Il sistema precedente teneva in considerazione le interazioni degli utenti con i profili di altre persone. Questo meccanismo favoriva gli account degli individui più ‘appetibili’, dando meno possibilità agli utenti con foto meno apprezzate.
Il nuovo algoritmo, invece, ha come parametro più importante il tempo che si trascorre sull’applicazione.
"Diamo la priorità ai potenziali match di utenti attivi, e attivi allo stesso tempo”, spiegano gli autori del post sul blog della piattaforma di incontri. Ciò significa che più si utilizza Tinder, più si ha la possibilità di trovare l’anima gemella. Un meccanismo pensato per favorire gli utenti più attivi, che potranno beneficiare di un numero maggiore di match, ovvero di combinazioni, avendo la possibilità di iniziare fin da subito a messaggiare con i candidati prescelti.

I match dipendono dalla propria posizione geografica

Un altro elemento preso in considerazione dall’algoritmo è la posizione geografica: il nuovo sistema tende a combinare gli individui che abitano non troppo distanti. Lo scopo dell’applicazione è che due potenziali partner si conoscano messaggiando per poi continuare a ‘coltivare’ il rapporto nella vita reale.
Ragion per cui la vicinanza geografica è un elemento fondamentale per determinare le combinazioni.
"È sempre divertente incontrare qualcuno della propria zona perché si condivide una comunità di riferimento”, riporta il post.
Influiscono sulle decisioni dell’algoritmo anche le preferenze espresse dagli utenti, che al momento della registrazione scelgono la ‘platea’ di interesse, indicando il genere, la fascia di età e l’area geografica della perfetta ‘metà della mela’. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24