Xiaomi Mi Notebook, modello con Intel Core i5 su GeekBench

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Il dispositivo è noto come Xiaomi Timi 1814: si tratta dello stesso nome in codice utilizzato in passato sul benchmark per indicare altri laptop della compagnia 

Xiaomi è nota tra gli appassionati di tecnologia soprattutto per i suoi smartphone di fascia media, ma l’azienda cinese è anche attiva nella produzione di molti altri dispositivi, tra cui tablet, droni, smartband, TV, fotocamere e notebook. Presto, il già vasto catalogo della compagnia di Pechino si amplierà grazie all’arrivo di un nuovo device noto come Xiaomi Timi 1814, la cui esistenza è stata scoperta da poco sulle pagine di Geekbench. Le informazioni presenti sul benchmark inducono a pensare che si tratti di un nuovo computer portatile dotato di un processore Intel Core i5-8265U di ultima generazione. Un’ipotesi verosimile, soprattutto considerando che in passato il nome Xiaomi Timi 1814 era già stato utilizzato per identificare i notebook di Xiaomi su Geekbench.

La conferma di Roland Quandt

Roland Quandt, leaker particolarmente famoso sul web per le sue previsioni accurate, ha confermato su Twitter l’imminente arrivo di un nuovo Mi Book dotato di un processore Intel di ultima generazione, conferendo ulteriore credibilità alle ipotesi che sono state formulate nelle ultime ore. Sfortunatamente su GeekBench non sono presenti informazioni riguardanti le dimensioni o le caratteristiche tecniche del dispositivo e probabilmente questi dettagli resteranno un mistero fino a quanto Xiaomi non presenterà ufficialmente il nuovo device. Nel recente passato, l’azienda di Pechino ha dimostrato di voler puntare seriamente nel settore dei notebook, lanciando sul mercato prodotti come Mi Gaming Laptop, ideato per rispondere alle esigenze dei videogiocatori, e i computer della linea Mi Notebook.

Prezzi più alti per i futuri smartphone di Xiaomi

Recentemente, Lei Jun, il CEO di Xiaomi, ha dichiarato che i prossimi smartphone della compagnia costeranno di più rispetto a quelli attualmente disponibili sul mercato. La dichiarazione del co-fondatore della società ha confermato gli insistenti rumors che circolavano ormai da alcuni mesi. La decisione di Xiaomi è legata alla volontà di migliorare la qualità dei propri prodotti e di lasciarsi alle spalle la reputazione di brand specializzato nella creazione di dispositivi low cost. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24