Wiko, gli smartphone low cost arrivano negli Usa con operatore Spring

Tecnologia

Lo sbarco sul mercato statunitense è accompagnato dai due nuovi smartphone presentati dall’azienda al Mobile World Congress, in corso a Barcellona dal 25 al 28 febbraio 2019: Wiko View 3 e View 3 Pro 

In occasione del Mobile World Congress, uno dei più importanti appuntamenti hi-tech internazionali, in corso a Barcellona dal 25 al 28 febbraio 2019, Wiko, l’azienda francese specializzata nella produzione di smartphone low cost, ha annunciato di essere pronta a fare il suo ingresso sul mercato statunitense. Una decisione che coinvolgerà anche l’operatore mobile Spring e mira a ritagliarsi una porzione delle vendite anche oltreoceano.
Lo sbarco sul mercato Usa è accompagnato dai due nuovi smartphone dell’azienda: Wiko View 3 e View 3 Pro.

I nuovi smartphone: Wiko View 3 e View 3 Pro

“È un mercato dal potenziale enorme per un brand come il nostro”, con queste parole Brandy Kang, Ceo di Wiko Usa, commenta l’ingresso di Wiko sul mercato statunitense che potrà godere del supporto dei due nuovi smartphone della società: Wiko View 3 e View 3 Pro.
I due telefonini di ultima generazione integrano uno schermo da 6,3 pollici e una batteria in grado di garantire fino a 48 ore di autonomia. Entrambi sono dotati di una tripla fotocamera posteriore e sono disponibili in diverse colorazioni, due delle quali integreranno particolari fluorescenti.
I nuovi device di Wiko faranno il loro ingresso sul mercato in primavera: View 3 costerà meno di 200 euro, View 3 Pro, invece, tra i 250 e i 300 euro.

Wiko e la sua posizione sul mercato europeo

Il brand, fondato nel 2011, è attualmente presente in più di 30 paesi in Europa, Africa, Medio Oriente e Asia. Nonostante il calo delle vendite di smartphone registrato in tutto il mondo nel 2018, Wiko ha saputo farsi valere sul mercato dell’Europa occidentale, conquistando e mantenendo la quarta posizione in classifica per le vendite, dopo i big del settore: Samsung, Huawei e Apple.
Anche in Italia lo scorso anno, il marchio francese con un market share del 5% era al quarto posto tra i produttori di telefonini che hanno registrato un maggior numero di vendite.
"La contrazione colpisce di più nella fascia bassa di prezzo, e si è fatta sentire", spiega Simone Tornaghi, Area Director per l'Europa meridionale di Wiko.
Per quanto riguarda l’anno in corso, l’azienda francese specializzata nella produzione di smartphone low cost mira a confermare il suo quarto posto sul mercato dell’Europa occidentale, magari avvicinandosi al terzo in classifica.  

Tecnologia: I più letti