Activision Blizzard conferma il licenziamento di 800 dipendenti

Tecnologia

Le voci che erano circolate negli ultimi giorni si sono rivelate vere: la compagnia ha annunciato un taglio del personale 

Tempi duri per Activision Blizzard, società nata dalla fusione tra Activision e Blizzard Entertainment, la software house che ha dato vita a videogiochi amatissimi come World of Warcraft, Diablo, Hearthstone, StarCraft e Overwatch. Confermando le voci che erano circolate negli ultimi giorni, la compagnia, dopo aver presentato i risultati finanziari dell’ultimo trimestre, ha annunciato il licenziamento dell’8% dello staff. Una scelta che costringerà quasi 800 dipendenti a cercare un nuovo lavoro. Per ampliare lo staff coinvolto nello sviluppo dei videogiochi, Activision Blizzard ha deciso di ridimensionare alcune aree non direttamente legate alla produzione dei titoli.

La decisione di Activision Blizzard

I licenziamenti hanno coinvolto ognuna delle aziende di proprietà del publisher, incluse Blizzard, King e Activision. J. Allen Brack, il presidente di Blizzard (che pochi mesi fa ha preso il posto di Mike Morhaime), ha spiegato che la compagnia, ritenendo la composizione dei vari team sproporzionata rispetto alla tabella di marcia di pubblicazione dei prodotti, ha deciso di rivedere in parte la propria organizzazione. Il Ceo ha chiarito che Activision Blizzard fornirà tutto il supporto possibile al personale coinvolto nel licenziamento, per quanto non sarà comunque facile rendere gradevole questa fase di transizione. In un post pubblicato su Twitter, Square-Enix ha espresso solidarietà nei confronti degli ex dipendenti e li ha invitati a tenere d’occhio le posizioni lavorative aperte presso i vari studi di sua proprietà.

I risultati dell’ultimo trimestre del 2018

Per quanto riguarda i risultati dell’ultimo trimestre del 2018, Activision Blizzard ha rivelato che Call of Duty Black Ops 4 ha ottenuto delle vendite migliori rispetto a quelle del suo predecessore (almeno nell’arco di tempo considerato), specialmente su PC. Risultato deludente per le vendite dei DLC e dei contenuti scaricabili, in calo rispetto al passato. Overwatch e Hearthstone si sono confermati i videogiochi più popolari di Blizzard, mentre World of Warcraft e Heroes of the Storm hanno registrato un calo del numero di utenti attivi. 

Tecnologia: I più letti