Vita più lunga per gli smartphone grazie a un nuovo micro interruttore

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)
iphone_getty

Si tratta di un innovativo dispositivo per le comunicazioni wireless, sviluppato da ricercatori statunitensi, che evita i danni da usura e potrebbe essere usato anche per le linee elettriche 

In futuro la corsa all’ultimo smartphone potrebbe rallentare, grazie a dispositivi più duraturi che potrebbero convincere gli utenti a mantenere il proprio modello più a lungo. Questo almeno è l’obiettivo dei ricercatori della Binghamton University e della State University di New York, che avrebbero sviluppato un innovativo micro interruttore per le comunicazioni wireless in grado di limitare anche gli interventi di manutenzione richiesti nel tempo dagli smartphone. Ma non è tutto: stando ai risultati pubblicati sulla rivista Applied Physics Letters, a beneficiare del nuovo dispositivo potrebbero essere anche le linee elettriche.

I limiti degli smartphone odierni

Ma quale sarebbe il ‘segreto’ per ottenere smartphone più duraturi? Il trucco starebbe nel miglioramento dei sistemi microelettromeccanici che esistono già nei telefoni odierni, come spiega l’esperta di ingegneria meccanica della Binghamton University Sherry Towfighian. “Tutti gli smartphone usano per le comunicazioni wireless degli interruttori Mems, che solitamente presentano due elettrodi”. Si tratta di componenti che “si aprono e chiudono più volte ogni ora, ma la loro durata è limitata”. Sul lungo periodo, infatti, il contatto ripetuto tra i due elettrodi può rovinare la superficie di quello sottostante, un processo di deterioramento che richiederebbe poi la sostituzione di tutto il micro interruttore.

Il nuovo micro interruttore

L’interruttore Mems sviluppato dal team di ricerca per ovviare all’inconveniente è composto da tre elettrodi posti al di sotto di un quarto parallelo che è invece posizionato al di sopra. Se i due elettrodi sottostanti posti rispettivamente a destra e sinistra sono carichi, quello centrale e quello posto in alto sono invece elettrodi di terra: “Questo tipo di interruttore Mems è solitamente chiuso - spiega Towfighian - ma gli elettrodi laterali forniscono una forza verso l’alto che può contrastare le forze tra i due elettrodi di mezzo aprendo l’interruttore”. Questa levitazione elettrostatica, com’è chiamato il fenomeno in questione, evita i danni da usura prolungando la vita dello smartphone. Nel caso delle linee elettriche, invece, i nuovi interruttori sarebbero particolarmente utili quando si supera il limite del voltaggio, per “monitorare i picchi di tensione, come quelli di un terremoto, che possono mettere in pericolo la sicurezza pubblica”.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24