IA, l’Unione Europea elogia l’Italia per il suo contributo

I titoli delle 17 del 7/12/2018

2' di lettura

Il vicepresidente della Commissione Ue ha dichiarato che il pese ha contribuito in modo notevole sul fronte della strategia per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale 

Andrus Ansip, il vicepresidente della Commissione Ue, ha dichiarato che l’Italia “ha contribuito in modo notevole” a livello europeo sul fronte della strategia per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Lo ha affermato in occasione della presentazione del piano d’azione europeo per lo sviluppo dell’IA. Secondo Ansip, il governo italiano ha compreso chiaramente che l’Intelligenza artificiale rappresenta una necessità. “Sono abbastanza sicuro che in Italia si troveranno investimenti importanti per l’IA nonostante i problemi di bilancio che l’Italia ha in questo momento”. Il vicepresidente della commissione europea, inoltre, ha sottolineato che l’Italia “è uno dei migliori performer” in tutto il settore tecnologico, dalla robotica alla ricerca.

Il contributo dell’Italia

Nel corso della presentazione, Adrus Ansip ha elogiato i progressi compiuti dagli stati membri dalla scorsa primavera, soffermandosi in particolare sull’Italia. Tra le eccellenze italiane in “super computer e robotica”, il vicepresidente della Commissione Ue ha menzionato la “Comau, società leder non solo a livello europeo, ma globale”. Nel Paese sono presenti, inoltre, degli “eccellenti ricercatori”, tra cui quelli attivi nelle Università di Napoli, Pisa e Torino.
Ansip ha poi ringraziato il governo italiano per il contributo al testo sull’intelligenza artificiale. In seguito, ha sottolineato che l’IA è importante perché "riguarda proprio la gente comune, la competitività, l'occupazione, i salari".

La collaborazione tra Italia e Ue

In un contributo inviato a Bruxelles, l’Italia ha dichiarato di sostenere gli sforzi della Commissione europea per concepire un piano coordinato mano nella mano con gli stati membri dell’Ue. “Quest’approccio innovativo si sta dimostrando efficace: in un periodo di tempo relativamente breve, abbiamo potuto mettere insieme un documento di qualità che fornisce un ampio spettro di azioni di policy".
E "queste azioni sono intese per essere messe in atto nel breve periodo, con un adeguato preavviso prima del lancio del Programma Digital Europe nel 2021" e "questo è chiave, in quanto il tempo gioca un ruolo cruciale nella competizione tecnologica". 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"