Firenze, studenti creano profili Instagram dei grandi della storia

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)

Circa cento ragazzi di diversi istituti cittadini hanno preso parte alla ‘Social challenge’, iniziativa per introdurre la piattaforma di immagini come metodo alternativo di insegnamento  

In occasione della tre giorni del Forum Studenti Firenze, circa cento allievi iscritti a diversi istituti del capoluogo toscano hanno preso parte alla ‘Social Challenge’, una singolare iniziativa che li ha visti realizzare i profili Instagram di 14 personaggi studiati in classe, come Dante, Petrarca, Seneca, Aristotele e Machiavelli. A vincere il titolo di scuola più social è stato il liceo classico Galileo Galilei, che ha presentato il profilo di Alessandro Manzoni.

Un metodo di insegnamento alternativo

Gli studenti si sono impegnati a realizzare gli account dei grandi personaggi della storia, della letteratura e della filosofia, ipotizzandone un linguaggio contemporaneo e adatto al social network. Ideata da DataLifeLab, laboratorio di ricerca dell’Università di Firenze, insieme alla cooperativa di progettazione ReteSviluppo e alla start up tecnologica Kinoa, l’iniziativa è stata pensata per adottare la piattaforma di condivisioni immagini all’interno della scuola e renderla un metodo alternativo di insegnamento e approfondimento.
“Il metodo Social Challenge può tranquillamente entrare tra i banchi di scuola - spiegano con una nota gli organizzatori - e aiutare a dare vita a personaggi, materie, nozioni. I social network, piuttosto che essere banditi dalle aule scolastiche, se saputi gestire attraverso format e metodi appropriati, possono divenire un valido strumento per il trasferimento dei contenuti studiati nel linguaggio del quotidiano, oltre che oggetto di discussione e riflessione. E' questa la sfida che Kinoa e Data Life Lab lanciano a insegnanti e studenti, per una scuola ancorata al presente che non abbia paura dei social network ma li utilizzi con arguzia e creatività”.

Instagram nelle scuole

Quella appena terminata a Firenze, è solo l’ultima di una lunga serie di iniziative che hanno portato Instagram nelle scuole non solo come sistema di insegnamento, ma anche come strumento utile per salvaguardare la sicurezza degli studenti. Lo stesso social network, infatti, starebbe lavorando a una nuova funzione dedicata ai ragazzi per allontanare il fenomeno del bullismo. L’idea della compagnia sarebbe quella di permettere agli istituti di creare un proprio profilo, al quale possono accedere e visualizzare i contenuti solo gli studenti iscritti e il personale della scuola. Lo scopo di questo accorgimento è quello di restringere ampiamente la ricerca dei bulli. Sarà infatti molto più semplice scovare i ragazzi che sono soliti offendere e denigrare i propri coetanei sul web. Stando alle indiscrezioni, Instagram assumerà e formerà dei moderatori in grado di riconoscere i bulli e di contrastare il loro operato.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.