Microsoft, è ora possibile accedere al proprio account senza password

Tecnologia
Microsoft (Getty Images)
Getty_Images_Microsoft

Microsoft è la prima compagnia a consentire il log in senza password tramite l’utilizzo degli standard FIDO2 WebAuthn e CTAP2 

Microsoft ha deciso di rendere più semplice la procedura di accesso agli account. Grazie all’utilizzo delle chiavi di sicurezza basate sullo standard FIDO2 chiunque può accedere al proprio profilo senza dover inserire il nome utente e la password. È sufficiente inserire uno dei piccoli dispositivi nel proprio PC fisso o portatile per essere riconosciuti all’istante. Una buona notizia per chi ha molti account diversi e fatica a ricordarsi le credenziali di accesso.
Microsoft è la prima compagnia a consentire il log in senza password tramite l’utilizzo degli standard FIDO2 WebAuthn e CTAP2.

Come accedere al proprio account senza password

Se nel PC è installato l’ultimo aggiornamento disponibile per Windows 10 è possibile utilizzare Windows Hello o una delle chiavi di sicurezza di Yubico e FEITIAN che supportano lo standard FIDO2 per accedere al proprio account Microsoft senza inserire nome utente e password. Chi possiede un PC dotato di una webcam che supporta il riconoscimento facciale di Windows Hello o di un lettore di impronte può accedere alle impostazioni dell’account Microsoft tramite il browser Edge e collegare al profilo il proprio dispositivo. Così facendo, non sarà più necessario inserire di volta in volta le credenziali d’accesso.

Un caso simile: Microsoft Authenticator

Non è la prima occasione in cui Microsoft consente agli utenti di accedere ai propri account senza l’inserimento di una password. Con l’applicazione Microsoft Authenticator, disponibile per i dispositivi dotati dei sistemi operativi Android e iOS, la compagnia di Redmond ha già mosso i primi passi in questa direzione. Utilizzando l’app, infatti, è possibile effettuare il log in al proprio account Microsoft semplicemente inserendo il proprio nome utente, approvando una notifica che arriva sullo smartphone e superando un secondo controllo di sicurezza (rappresentato dall’inserimento di un pin, dal riconoscimento del volto o dell’impronta digitale). La scelta di introdurre il supporto alle chiavi di sicurezza con standard FIDO2 con l’ultimo aggiornamento di Windows 10 rappresenta un naturale passo avanti verso un futuro in cui le password saranno sempre meno utilizzate. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.