Smartwatch, i colossi dell'orologeria svizzera pronti a sfidare Apple

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Secondo il Wall Street Journal Fossil, Tag Heuer e Swatch sarebbero al lavoro con Intel e Google per realizzare orologi moderni in grado di contrastare il dominio di Cupertino 

Come evidenziato da un recente report di Strategy Analytics, Apple ha concluso il terzo trimestre del 2018 conservando la posizione di leader nel settore degli smartwatch, apparso in forte crescita. Rispetto allo scorso anno, alcuni competitor come Fitbit e Samsung hanno guadagnato un’importante fetta di mercato, ma secondo quanto sostiene il Wall Street Journal la principale sfida a Cupertino arriverà da alcuni dei più grandi colossi dell’orologeria. Marchi svizzeri come Fossil e Tag Heuer sarebbero infatti al lavoro con concorrenti quali Intel e Google per la realizzazione di orologi di ultima generazione in grado di contrastare il dominio di Apple.

Il successo di Apple Watch Series 4

L’impennata del mercato degli smartwatch, cresciuto del 67% rispetto allo scorso anno, coincide ormai da qualche tempo con il declino degli orologi tradizionali, superati nelle vendite già nel 2016. Apple ha recentemente dimostrato di voler continuare a investire nel settore, con il lancio dell’Apple Watch Series 4, che secondo gli analisti di Ubs porterà nel 2019 a una crescita del 40% nelle vendite di Cupertino. Per questa ragione, alcuni dei maggiori tradizionali marchi svizzeri come Swatch, Tag Heuer e Fossil vorrebbero ora sfidare Apple puntando sulla produzione di smartwatch o orologi più moderni, avvalendosi della collaborazione dei concorrenti del colosso statunitense.

Le mosse di Fossil, Tag Heuer e Swatch

Recentmente, Fossil ha già compiuto il primo passo in questa direzione presentando il modello Sport, uno smartwatch pensato per gli sportivi che sfrutta il sistema operativo di Google Wear Os e monta all’interno un processore Snapdragon Wear 3100, prodotto da Qualcomm. Similmente, Tag Heuer ha collaborato con Intel e Google per lo sviluppo di Connected Modular 41, che offre programmi dedicati all’ambito fitness e pagamenti contactless. Quest’ultima opportunità caratterizza anche la linea Bellamy prodotta da Swatch: la casa svizzera, oltre a lavorare allo sviluppo di un nuovo modello, ha espresso l’intenzione di realizzare un proprio sistema operativo entro la fine del 2019. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.