Xiaomi: cuffie wireless come Apple, ma a meno di 30 dollari

Tecnologia
I nuovi AirDots (Xiaomi)
airdots_cuffie_wireless_xiaomi

Lanciati i nuovi AirDots, auricolari senza fili simili a quelli di Cupertino. Ancora una volta l’azienda cinese mette in vendita il device a prezzi più accessibili rispetto alla concorrenza

AirPods o AirDots? È probabilmente questa la domanda che molte persone in cerca delle cuffie ideali si porranno nelle prossime settimane. Non è soltanto il nome a presentare un’evidente somiglianza, ma anche l’aspetto: Xiaomi ha infatti annunciato il lancio dei nuovi auricolari wireless che ricalcano per molti versi gli ormai famosi AirPods di Apple. La caratteristica più sorprendente, design a parte, è però il prezzo: il device, infatti, è stato messo in vendita a 29 dollari, circa 25 euro, un prezzo che è tuttavia in linea con la politica dell’azienda cinese di offrire i propri dispositivi a costi accessibili.

AirDots e AirPods, il confronto

Xiaomi si conferma dunque in un periodo di grande attività: da metà settembre a questa parte, la compagnia ha infatti aggiornato la propria linea di smartphone di punta con tre nuovi modelli, il Mi 8, lanciato anche in versione Pro, e il più recente Mi Mix 3, con l’inedita fotocamera scorrevole e l’assenza del notch. Con la presentazione di AirDots, l’azienda dimostra di voler competere con i maggiori attori del settore su ogni campo. Le cuffie di Apple sono infatti rapidamente popolari per il caratteristico design, e Xiaomi ha deciso di rispondere con un device dall’aspetto simile, una scatola per il caricamento compatta e pulsanti utilizzabili con un semplice tocco. A differenza degli auricolari di Cupertino, quelli della casa cinese sono dotati di punte fatte di silicone per consentire un miglior isolamento durante l’ascolto. La tecnologia Bluetooth 5.0 dovrebbe ridurre il consumo energetico causato dalle cuffie, che dovrebbero inoltre presentare un segnale migliore, con meno disturbi durante le chiamate.

Xiaomi in crescita

Una recente analisi di Idc, relativa al terzo trimestre del 2018, ha rivelato un significativo calo nel mercato degli smartphone. Tuttavia, all’interno di un quadro complessivamente negativo Xiaomi ha fatto registrare un incremento nelle vendite del 21.2% rispetto all’anno precedente. I prezzi, mediamente più accessibili di quelli dei concorrenti, sono sicuramente una delle chiavi del successo dell’azienda cinese, una politica estesa anche alle nuove cuffie wireless, che sono disponibili in pre-ordine in Cina ad un prezzo di circa 29 dollari.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.