Huawei, nel 2019 l’apertura di centro Ue sulla cybersicurezza

Tecnologia
GettyImages-huawei

La notizia è stata annunciata da Liang Hua, chairman di Huawei, in occasione dell’incontro di tre giorni organizzato dalla società cinese nella capitale italiana 

Nel 2019 Huawei ha in programma l’apertura di un centro europeo sulla cybersicurezza.
La notizia è stata annunciata da Liang Hua, chairman di Huawei, in occasione dell’incontro di tre giorni organizzato dalla società cinese nella capitale italiana, al fine di discutere di alcune tematiche riguardanti l’innovazione e le reti 5G.
La sede sarà a Bruxelles e sarà funzionale a “garantire protezione e sicurezza; elementi critici per lo sviluppo tecnologico”, spiega Liang.

La tecnologia è fondamentale per la crescita dell’Europa

“L’azienda da molta importanza al Gdpr”, spiega Liang. Il Gdpr è il regolamento europeo sulla privacy, entrato in vigore nella scorsa primavera, che si focalizza sulla protezione degli individui riguardo il trattamento e la libera circolazione dei dati personali.
“La tecnologia è fondamentale per la crescita economica europea”, afferma il chairman di casa Huawei, ricordando che la compagnia è attiva in Europa da ben 18 anni.
“L’azienda investe in ricerca tecnologica, e uno dei nostri focus è sull’Intelligenza artificiale, che è come l'elettricità nella rivoluzione industriale”, commenta Liang.
La società, infatti, opera in collaborazione con venti istituti di ricerca specializzati nello sviluppo di nuove tecnologie e di sistemi nell’ambito dell’Intelligenza artificiale. Nel continente europeo collabora con sessanta open labs aperti a ha accordi con 400 partner.

Acea-Huawei, nuove telecamere smart al Colosseo

Per quanto riguarda, invece, le collaborazioni con l’Italia, la società cinese ha rinnovato, il giorno 7 novembre 2019, l’accordo con Acea firmato lo scorso maggio con il Memorandum of Understanding (MoU). La partnership ha come scopo quello di realizzare progetti tecnologici innovativi che possano rendere le città sempre più Smart. A tal proposito è in programma nel parco archeologico del Colosseo l’installazione di telecamere di ultima generazione ad alta definizione. Le registrazioni video saranno funzionali a incrementare la sicurezza di uno dei patrimoni storici e artistici più rivelante del territorio italiano.
“L’accordo dimostra che per promuovere la digitalizzazione e realizzare le smart city è necessario lavorare con tutto l’ecosistema”, spiega Thomas Miao, Ceo di Huawei.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24