Acea-Huawei, nuove telecamere smart ad alta definizione al Colosseo

Colosseo (Ansa)
2' di lettura

In occasione del convegno organizzato dal colosso cinese a Roma, le due aziende hanno rinnovato il 7 novembre 2018 la partnership avviata lo scorso maggio con il Memorandum of Understanding (MoU)

Il parco del Colosseo sarà monitorato da innovative telecamere ‘smart’. Il progetto è firmato dall’accordo tra Acea e Huawei.
In occasione del convegno organizzato dal colosso cinese a Roma, le due aziende hanno rinnovato il 7 novembre 2018 la partnership avviata lo scorso maggio con il Memorandum of Understanding (MoU). Lo scopo è quello di realizzare progetti tecnologici atti a fornire innovativi servizi che possano migliorare le infrastrutture di Acea e rendere le città sempre più ‘Smart and Safe’. “ Il rinnovo dell’intesa tecnologica ci permetterà di proseguire la roadmap per realizzare i progetti in tema di 'smart & safe city'", spiega Francesco Del Pizzo, direttore delle infrastrutture energetiche di Acea. 

Il progetto pilota dell’intesa

Il progetto pilota dell’accordo prevede l’installazione di innovative telecamere ad alta definizione nel parco archeologico del Colosseo. L’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza di uno dei patrimoni storici e artistici più rilevanti del territorio italiano.
Secondo Thomas Miao, Ceo di Huawei, il progetto, coordinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sarà ben accolto non solo dai cittadini ma anche dai turisti che in futuro visiteranno la capitale italiana. La popolazione si sentirà più al sicuro e sarà più propensa a passeggiare nei pressi del monumento anche dopo il tramonto del sole.
“L’accordo dimostra che per promuovere la digitalizzazione e realizzare le smart city è necessario lavorare con tutto l’ecosistema”, spiega Miao. Grazie alla cooperazione è possibile aumentare non solo i servizi ma anche le opportunità, la sicurezza per i cittadini e l’efficienza per le pubbliche amministrazioni.

Smart City, 5G in Italia entro il 2020

Nell’ambito delle Smart City sono cinque le città italiane che promuoveranno entro il 2020 la diffusione del 5G. Milano, Prato, L'Aquila, Bari e Matera prenderanno parte a un progetto europeo che punta a sfruttare le reti di quinta generazione per implementare la sicurezza stradale e per introdurre la realtà virtuale nei musei. Le città sono state selezionate in occasione del convegno ‘Strategie per la crescita digitale del Sistema Paese’, organizzato dall’azienda di consulenza Noovle a Roma.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"