L’assistente Google si rinnova: non solo vocale anche touch

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)
google_getty

L’ultimo aggiornamento prevede una maggiore integrazione tra la voce e il tocco sullo schermo, oltre alla possibilità di acquistare beni digitali come abbonamenti o sottoscrizioni direttamente con un ordine vocale 

Google sta rivoluzionando il suo assistente. Mentre prima gli sviluppatori si erano concentrati principalmente sull'interazione con la voce umana, ora aumenterà l’importanza del touch. Le nuove modifiche prevedono anche modifiche grafiche, con l’adozione delle linee guida del Material Design, il vademecum di regole grafiche e stilistiche presentato nel 2014 durante il Google I/O. Oltre ai cambiamenti dell’interfaccia utente, Google ha aggiunto la possibilità di effettuare pagamenti per beni digitali usando solo la voce. L’aggiornamento verrà implementato nel corso delle prossime settimane con la versione iOS.

Google assistant: le nuove funzionalità

Il nuovo design è stato studiato per combinare al meglio la voce e il touch, permettendo di avviare le funzioni con un ordine vocale e poi di scegliere le opzioni desiderate tra quelle proposte dall’assistente toccando lo schermo. Ad esempio, quando si chiederà a Google di regolare le luci, si genererà uno slider per poter scegliere come regolarle. Sono state inserite icone più grandi per rendere immediata la loro riconoscibilità e nuove funzioni per interagire direttamente con i dispositivi smart della casa. La stessa conversazione con l’assistente sarà facilmente modificabile: si potrà ritoccare un messaggio o cambiare una parola interpretata in modo sbagliato modificando la frase direttamente dal dispositivo.

I pagamenti direttamente con l'assistente vocale

Google sta cercando di semplificare la vita anche agli sviluppatori dei servizi integrati con l’assistente vocale, tramite il quale potranno offrire sottoscrizioni e altri servizi a pagamento. Potranno essere venduti non solo beni fisici, ma anche digitali. Si potrà acquistare un abbonamento a un servizio come Headspace o compiere acquisti in un gioco gratuito come Castle Master usando solo la voce. Sarà lanciato anche un nuovo servizio di accesso che consentirà agli sviluppatori, tramite l’assistente, di effettuare il log in e collegare i propri account con facilità. “In passato, il collegamento degli account poteva essere un’esperienza frustrante per gli utenti del sito. Dovendo digitare manualmente un nome utente e una password o creare un nuovo account, veniva interrotto il naturale flusso di conversazione”, spiega la società di Mountain View. “Con l'accesso a Google gli utenti potranno creare un nuovo account con un semplice click o confermando la registrazione tramite la propria voce”. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.