A che dipinto assomigli? Te lo dice Google con la nuova app Art-selfie

Tecnologia
Art Selfie (foto da Google Blog Italia)
art_selfie

Disponibile su iOs e Android, Art Selfie cerca il ‘sosia’ artistico del soggetto della foto tra migliaia di ritratti di opere provenienti da tutto il mondo 

La funzione Art Selfie di Google arriva in tutto il mondo: permette di scoprire la somiglianza tra i selfie e le opere d’arte. Lanciata a gennaio solo negli Stati Uniti, calcola i tratti comuni tra le foto degli utenti e i quadri presenti nei musei partner di Google. Finora sono stati realizzati più di 78 milioni di Art Selfie.

Cerca la somiglianza tra migliaia di ritratti

Art Selfie fa parte dell’app gratuita Google Arts & Culture, ideata dalla società di Mountain View. Utilizza il machine learning per mappare il volto di una persona e abbinarlo ai quadri. Pochi secondi dopo lo scatto del selfie, l’app mostra i risultati, ovvero le opere d'arte più affini agli autoritratti digitali. Affianco all’immagine compare una percentuale che indica il livello di somiglianza. L'algoritmo dell'applicazione riconosce i tratti distintivi del volto, come il taglio degli occhi, la forma del naso, i tratti della bocca e il colore dei capelli, confrontandoli con migliaia di dipinti per cercare una corrispondenza adeguata. Una volta visti i risultati, è possibile anche documentarsi sulle opere: cliccando sulle immagini si può leggere il nome dell’artista, del quadro e della collezione in cui è ospitato. La funzione fa parte del progetto Google Arts & Culture, lanciato dal Google Cultural Institute per digitalizzare le collezioni artistiche di gallerie e musei rendendole disponibili online.

È compatibile con Google Lens

Disponibile per iOS e Android è uno dei frutti della collaborazione del colosso statunitense con i musei di tutto il mondo. "Grazie al lavoro svolto con le istituzioni con cui abbiamo stretto accordi nel corso degli anni, siamo riusciti a raddoppiare il numero di opere disponibili. In questo modo i selfie possono essere confrontati con decine di migliaia di immagini”, sottolinea Michelle Luo, Product Manager di Google Arts & Culture. “Spesso escono risultati divertenti e sorprendenti: per esempio lo scatto di una donna di St Louis negli Stati Uniti è stato abbinato proprio al ritratto della sua bisnonna Emma. Però si può anche scoprire di somigliare all'Imperatore Gojong di Corea o a Frida Kahlo”. Art Selfie può anche essere usato con Google Lens quando si fanno le foto alle opere d’arte durante la visita di un museo. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.