Serie A: Cagliari-Juve finisce 1-2, Inter-Hellas Verona 2-0, Empoli-Spezia 0-0. VIDEO

Sport
©Ansa

La 32esima giornata di campionato si è aperta al Castellani, dove la partita è finita senza gol. Alle 18 l'Inter ha vinto a San Siro contro l'Hellas Verona. In serata la Juventus di Allegri, reduce dalla sconfitta contro i nerazzurri, ha battuto in rimonta il Cagliari

ascolta articolo

La 32esima giornata di Serie A si è aperta con tre partite. Alle 15 si è giocata Empoli-Spezia, finita 0-0. Il match delle 18 Inter-Verona si è chiuso 2-0. Alle 20.45 la Juventus ha vinto in rimonta a Cagliari (TUTTI GLI HIGHLIGHTS DI SERIE A). 

La cronaca di Cagliari-Juventus (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Inchiesta Juventus, Chiellini e Cuadrado a colloquio con magistrati

A chiudere il sabato di A Cagliari-Juventus, vinta in rimonta dai bianconeri. Allegri parte con la coppia d’attacco Vlahovic-Dybala, Mazzarri si affida a Pavoletti con Joao Pedro. A sbloccare il risultato è il Cagliari: dopo 10 minuti Joao Pedro riceve palla da Marin e batte Szczesny. Al 23’ Pellegrini supera Cragno, ma la palla è deviata dal gomito di Rabiot e la rete viene annullata. Il pareggio della Juve arriva al 45’: cross di Cuadrado, colpo di testa vincente di De Ligt. Il primo tempo finisce 1-1. Nella ripresa, al 47’ altro gol annullato ai bianconeri: Chiellini segna, ma in fuorigioco. La Juve attacca in cerca della rete del vantaggio, che arriva al 75’: Dybala serve Vlahovic, che firma il gol della vittoria. Cagliari-Juve finisce 1-2: i bianconeri salgono a quota 62 punti e consolidano il quarto posto in classifica, i sardi restano fermi a 25.

Il tabellino di Cagliari-Juventus 1-2

10' pt Joao Pedro (C), 45' pt De Ligt (J), 30' st Vlahovic (J)

CAGLIARI
(3-5-2): Cragno; Altare, Lovato, Carboni; Bellanova, Marin, Deiola (34' st Keita), Dalbert (13' st Rog), Lykogiannis (34' st Obert); Joao Pedro, Pavoletti (22' st Pereiro). Allenatore: Mazzarri

 

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini; Cuadrado (41' st Bonucci) Zakaria, Arthur, Rabiot (23' st Bernardeschi) Lu.Pellegrini; Dybala (36' st Kean), Vlahovic. Allenatore: Allegri

Ammonito: Lykogiannis per gioco scorretto.

La cronaca di Inter-Hellas Verona (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Serie A: ok Fiorentina, Napoli, Udinese, Roma. Juve-Inter 0-1. VIDEO

Alle 18 la sfida a San Siro tra Inter e Hellas Verona finisce 2-0. Inzaghi, dopo la vittoria contro la Juve,  schiera titolare Correa in coppia con Dzeko, Tudor opta per Bessa e Caprari alle spalle di Simeone. Il primo gol arriva al 22’: contropiede dei nerazzurri, cross di Perisic, Barella insacca sotto la traversa. Il raddoppio al 30’: a segno Dzeko, ancora su assist di Perisic dopo il calcio d’angolo battuto da Dimarco. Hellas pericolosa con Simeone, Handanovic salva. Il primo tempo si chiude 2-0. Niente gol nella ripresa: da segnalare il palo di D'Ambrosio al 73’ e le buone occasioni di Ceccherini e Lasagna. Finisce così: l’Inter si porta momentaneamente a -1 dal Milan (i nerazzurri hanno una partita da recuperare, i rossoneri giocano domenica sera a Torino); l’Hellas Verona resta ferma a 45 punti.

Il tabellino di Inter-Hellas Verona 2-0

22' pt Barella, 30' pt Dzeko

INTER
(3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij (1' st D'Ambrosio), Dimarco (20' st Bastoni); Dumfries, Barella (20' st Vidal), Brozovic, Calhanoglu (38' st Gagliardini), Perisic; Dzeko, Correa (14' st Gosens). All. Inzaghi


VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Günter, Ceccherini (37' st Sutalo); Faraoni (17' st Depaoli), Tameze, Ilic, Lazovic (37' st Cancellieri); Bessa (17' st Lasagna), Caprari; Simeone. All. Tudor

 

Ammoniti: Dumfries, Brozovic per gioco falloso.

La cronaca di Empoli-Spezia (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Uefa, cambia Fair play finanziario: arriva il salary cap all’europea

Il match delle 15 è Empoli-Spezia, finito 0-0. In avvio Andreazzoli schiera Bajrami trequartista, alle spalle di Pinamonti e Di Francesco. Thiago Motta risponde con il tridente formato da Agudelo, Gyasi e Manaj. Partita equilibrata, con qualche buona occasione da entrambe le parti. Nel primo tempo Maggiore va vicino al gol dopo 8 minuti, al 37’ Provedel salva su Pinamonti. Nella ripresa la prima vera occasione arriva al 66’, quando Provedel mette in angolo un tiro insidioso di La Mantia. Pericolosi anche Asllani al 71’ e Pinamonti tre minuti dopo. Ma le emozioni principali arrivano nel finale. All’87’ Vicario è decisivo: ribatte un mancino di Verde e poi blocca sul tap-in di Amian. All’89’ chance per Benassi, con Provedel che riesce a respingere anche questa volta. Finisce senza reti, con un punto a testa.

Il tabellino di Empoli-Spezia 0-0

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli (33' st Ismajli), Viti, Parisi; Zurkowski (11' st La Mantia), Asllani, Bandinelli (33' st Henderson); Bajrami; Pinamonti, Di Francesco (11' st Benassi). All.: Andreazzoli

 

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca (45' st Ferrer); Maggiore, Kiwior, Bastoni; Gyasi (38' st Nzola), Manaj (38' st Kovalenko), Agudelo (22' st Verde). (Zoet, Zovko, Sala, Hristov, Colley, Antiste, Nguiamba, Bertola). All.: Thiago Motta

Ammoniti: Di Francesco, Zurkowski, Amian per gioco falloso, Gyasi per comportamento non regolamentare.

Sport: I più letti