Italia, Mancini pronto a restare in Nazionale: "Posso divertirmi ancora"

Sport

"Con Gravina siamo allineati, vedremo cosa migliorare", ha detto il ct. E sui giocatori che hanno lasciato Coverciano: "Sono io che li ho obbligati ad andare via"

ascolta articolo

"Ho parlato in questi giorni con il presidente Gravina, siamo allineati su tutto. Ne riparleremo poi con calma, vedremo cosa migliorare". Lo ha detto Roberto Mancini, ct azzurro, parlando del suo futuro e lasciando capire la sua intenzione di restare alla guida della Nazionale.

"Sono giovane, possiamo divertirci ancora"

approfondimento

L'Italia dice addio ai Mondiali: vince la Macedonia 1-0

 

"Perché penso di poter restare? Perché sono giovane, e con questi ragazzi penso di potermi divertire ancora". Così Roberto Mancini ha spiegato la sua intenzione - che dovrà essere formalizzata alla Figc dopo la partita con la Turchia - di dire sì all'invito di Gravina a restare alla guida della Nazionale anche dopo la mancata qualificazione al Mondiale. "Non possiamo tornare indietro, per recuperare quello che a novembre non avremo, ma possiamo guardare avanti".

Il ct: "Io ho obbligato certi giocatori ad andar via"

vedi anche

Mondiale 2022, i meme sulla sconfitta dell'Italia. FOTO

''Sono io che ho obbligato certi giocatori ad andare via, anche perché alcuni sarebbero andati in tribuna. Se possiamo fare qualcosa per i club noi lo facciamo'', ha precisato Mancini dopo le polemiche che hanno accompagnato la partenza di alcuni azzurri dal ritiro di Coverciano, gli ultimi due sono oggi Florenzi e Politano alle prese con qualche acciacco e quindi indisponibili per la trasferta con la Turchia. ''Insigne aveva un problema fisico già prima ed era al 50%, Immobile domani non avrebbe giocato e sarebbe andato in tribuna, pure Verratti e Mancini non erano al meglio, quanto a Jorginho - ha spiegato il ct azzurro- il Chelsea ce lo aveva mandato tre giorni prima senza fargli disputare l'FA Cup. Mi sembra giusto per questa partita in Turchia provare soluzioni alternative".

Sport: I più letti