Arturo Vidal positivo al Covid-19 e ricoverato in ospedale a Santiago

Sport

Marco Melegaro

Il centrocampista cileno dell'Inter, Arturo Vidal, è stato ricoverato in ospedale in Cile dopo essere risultato positivo al Covid-19. Lo rende noto lo staff medico della Nazionale cilena.

Arturo Vidal non potrà giocare giovedì contro l'Argentina per la qualificazione ai Mondiali. Il centrocampista dell’Inter è stato diagnosticato positivo al Covid-19 (LIVEBLOG) dopo una visita  con i medici della Nazionale cilena. Vidal, che ha 34 anni, è ricoverato in ospedale a Santiago. Il team medico cileno ha riferito che il calciatore non si stava allenando ed era stato separato dal resto della squadra per aver presentato "Una sindrome febbrile con complicazioni respiratorie dovuta a tonsillite”. Le infezioni da coronavirus in Cile sono oltre le 6.000 al giorno e il sistema sanitario nazionale è sopraffatto. Dopo 14 mesi di pandemia, il Covid-19 ha ucciso in Cile 29.000 persone e causato 1,3 milioni di contagi.

Arturo Vidal dall’ospedale: vaccinatevi!

approfondimento

Covid, America Latina supera 1 milione di morti. Lockdown in Argentina

Il giocatore ha postato dei messaggi sui social in cui dice di aver scoperto di esser positivo dopo che un amico asintomatico è risultato contagiato in un controllo preventivo. Il giocatore ha voluto ringraziare tutti gli operatori sanitari che si sono presi cura di tutti i cileni che stanno lottando contro la pandemia. Vidal ha poi fatto un appello: “Vi chiedo un favore: se potete vaccinatevi!”. Infine, un pensiero alla sua Nazionale: “Mi riprenderò presto per poter indossare la Roja de Todos”.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.