MotoGp, gran premio di Doha: a sorpresa la pole è di Jorge Martin su Ducati Pramac

Sport
©Getty

Il giovane spagnolo si prende il primo posto nella griglia di partenza alla seconda corsa in top-class. “Ho dato il 100%, sarà dura in gara”, dice. Male Valentino Rossi: il campione della Yamaha Pramac partirà dalla penultima posizione, il peggior risultato in qualifica in carriera. La gara in Qatar live domenica 4 aprile alle 19 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

È l’esordiente Jorge Martin, su Ducati Pramac, ad aggiudicarsi a sorpresa in Qatar la pole del secondo gran premio della stagione della MotoGp. Alla gioia del giovane spagnolo si contrappone l'amarezza di Valentino Rossi: partirà dalla penultima posizione, il peggior risultato in qualifica in carriera. La gara di Doha live domenica 4 aprile alle 19 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno (IL RACCONTO DELLE QUALIFICHE).

Le altre posizioni

leggi anche

MotoGp Qatar, vince Vinales. Bagnaia sul podio, male Valentino

Non vanno benissimo gli altri italiani: Francesco Bagnaia sesto con la Ducati ufficiale e Franco Morbidelli decimo con la Yamaha Petronas. Nono il campione del mondo su Suzuki Joan Mir, mentre parte terzo Maverick Vinales, vincitore della prima gara del 2021.

La pole di Jorge Martin

Tornando in cima alla griglia, la pole di Jorge Martin fa impressione: l'ultima pole del ducatista del team Pramac era stata in Moto2 a Jerez l'anno scorso. Ora la pole alla seconda gara in top-class: non è un record, ma è in buona compagnia. Gli ultimi due a ottenere la prima pole alla seconda gara erano stati Casey Stoner nel 2006 e Marc Marquez nel 2013. “Ho dato il 100%, non ho commesso errori, ero davvero al limite – ha commentato Martin al termine della qualifiche a Losail – stavo tirando da solo, non era facile, temevo anche il vento. Sarà dura in gara, spero di imparare ancora tanto".

La delusione di Valentino Rossi

Prosegue, invece, il week-end nero per Valentino Rossi. Il campione della Yamaha Pramac, per la prima volta in carriera, scatterà dalla ventunesima e penultima posizione: al 42enne pesarese, al 416esimo Gp nel Motomondiale, non era mai successo di finire così indietro in tutte le classi in cui ha corso da 26 anni a questa parte. Nelle qualifiche del Gp di Doha non è riuscito a superare il taglio nel Q1: il pilota, ancora in grandissima difficoltà, ha chiuso con l'undicesimo tempo (peggio di lui solo Lorenzo Savadori con l'Aprilia) e quindi non ha colto l'accesso nel Q2. Prima di oggi non era mai sceso oltre il 18esimo posto. Un passo indietro clamoroso per il nove volte campione del mondo: appena sette giorni fa, sullo stesso tracciato di Losail, nelle qualifiche del Gp del Qatar aveva centrato il quarto posto (salvo poi finire la gara in 12esima posizione). “Per domani sarà difficile. Lo scorso anno eravamo tutti insieme e anche quest'anno proverò a essere con i primi. Arrabbiato o frustrato? Io e la mia squadra stiamo dando il 100%, quindi non è importante essere arrabbiati. Però non siamo contenti. Stiamo cercando di guardare tutto. Soffro in accelerazione e sto anche cercando di cambiare il mio stile di guida", ha commentato Rossi.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.