Spadafora: "La Serie A non è a rischio, tutti si attengano al protocollo"

Sport

Il ministro dopo un incontro in Figc con il presidente Gravina: "Occorre attenersi alle regole, se poi la situazione sanitaria dovesse cambiare come governo siamo pronti a cambiare". Senza citare direttamente il caso Juventus-Napoli, ha poi aggiunto: "Se cominciano ad esserci delle falle e qualcuno sbaglia allora quel qualcuno deve pagare"

La Serie A, al momento, non è in pericolo nonostante la risalita della curva dei contagi da coronavirus in Italia (GLI AGGIORNAMENTI LIVE). "Campionato a rischio? No, non corriamo il rischio di bloccarlo".  A dirlo è il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al termine dell'incontro in Figc con il presidente Gabriele Gravina. "Dovremo continuare ad avere prudenza. Tutti devono attenersi alle regole rigide del protocollo, se poi la situazione sanitaria dovesse cambiare come governo siamo pronti a cambiare”, ha aggiunto Spadafora dopo le polemiche legate al caso Juventus-Napoli (FOTO).

"Crediamo nel protocollo, lo rispettino tutti"

vedi anche

Juventus-Napoli, in campo solo i bianconeri e gli arbitri. FOTO

Senza citare mai direttamente la vicenda della partita non giocata a Torino, Spadafora ha detto: "Crediamo molto in questo protocollo che abbiamo voluto e difeso. Se tutti abbiamo a cuore la tutela della salute e il protocollo viene rispettato da tutti nella sua integrità, credo che possiamo stare tranquilli che il campionato si può disputare e svolgere in sicurezza. Certo se cominciano ad esserci delle falle e qualcuno sbaglia allora quel qualcuno deve pagare".

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24