George Floyd, la Serie A si unisce al Blackout Tuesday: la protesta silenziosa sui social

Sport

Una foto nera per protestare contro l'uccisione del 46enne afroamericano a Minneapolis e l'hashtag #blackouttuesday. Sono numerosi i giocatori che hanno aderito all'iniziativa su Instagram prendendo posizione contro il razzismo, con una pausa di riflessione su quanto avvenuto

Post completamenti neri, sugli account personali di Instagram, per protestare contro l'uccisione, a Minneapolis, di George Floyd. Il mondo della Serie A si schiera e aderisce all'iniziativa social #blackouttuesday, che conta su numerosissime partecipazioni anche nel mondo dello spettacolo.

Da Dybala ad Asamoah, i calciatori con George Floyd

approfondimento

George Floyd, è Blackout Tuesday: il mondo dello spettacolo si ferma

Tra chi si è unito alla protesta silenziosa anche diversi giocatori della Juventus, tra cui Paulo Dybala, Blaise Matuidi, Aaron Ramsey, Leonardo Bonucci e Federico Bernardeschi. Ma i giocatori che hanno condiviso il riquadro nero sono diversi: dagli interisti Romelu Lukaku, Ashley Young, Cristian Eriksen, Victor Moses, Antonio Candreva, Kwadwo Asamoah, Borja Valero, ai giocatori del Milan Franck Kessie e Rafael Leão, Gianluigi Donnarumma, Alessio Romagnoli, il dirigente rossonero Paolo Maldini e tanti altri. E poi il romanista Justin Kluivert, Joao Pedro del Cagliari, a Christian Kouamé della Fiorentina. Accanto al post, o a un breve video tutto nero, solo la frase “Black lives matter” (le vite nere contano).

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.