Coronavirus, rinviata la semifinale di ritorno di Coppa Italia Juventus-Milan

Sport

Il prefetto di Torino ha disposto il rinvio della semifinale di ritorno di Coppa Italia, in programma nella serata di mercoledì 4 marzo nel capoluogo piemontese. Si tratta di una misura precauzionale legata al timore di contagi per il coronavirus

Il prefetto di Torino ha disposto il rinvio di Juventus-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia, in programma nella serata di mercoledì 4 marzo nel capoluogo piemontese. Si tratta di una misura precauzionale legata al timore di contagi per il coronavirus (LO SPECIALE - GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI). La notizia, che circolava come possibile soluzione da alcune ore, è stata riferita dall’Ansa.

Rinvio a data da definire

La partita è stata rinviata a data ancora da definire. Era in programma all'Allianz Stadium, inizialmente a porte aperte, con l'esclusione dei tifosi di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e province di Savona e Pesaro-Urbino. Nei giorni precedenti si era parlato anche della possibilità di giocare a porte chiuse.

Il vertice a Torino

Nel pomeriggio si è tenuto un vertice in Prefettura alla presenza delle massime autorità cittadine. Il capo della comunicazione della società bianconera aveva fatto sapere che "la Juventus rispetta qualsiasi decisione presa dalle autorità, la salute pubblica è bene prioritario anche per la società" (LE DECISIONI DELLA LEGA CALCIO SUI RECUPERI DI SERIE A - UEFA: AL MOMENTO NESSUNA VARIAZIONE PER LA CHAMPIONS). 

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.