Serie A, Milan-Frosinone 2-0: gol e highlights

Sport

La squadra di Gattuso vince 2-0 grazie ai gol di Piatek e Suso e rimane in corsa per un posto in Champions League. Decisivo Donnarumma che sullo 0-0 para un rigore a Ciano. Ovazione nel finale per Abate, quasi certamente all'ultima partita in rossonero

Donnarumma para un rigore a Ciano e dà la scossa al Milan che, dopo un primo tempo deludente, trova i guizzi di Piatek e Suso e batte il Frosinone (IL RACCONTO DELLA PARTITA). Vittoria fondamentale per i rossoneri, che staccano la Roma fermata dal Sassuolo e rimangono in corsa per un posto in Champions League (RISULTATI E CALENDARIO - LA CLASSIFICA - GLI HIGHLIGHTS). Davanti agli oltre 60mila spettatori di San Siro, l'undici di Gattuso fatica parecchio per incassare i tre punti di fronte ai ciociari condannati già dal 5 maggio alla retrocessione in Serie B.

Primo tempo: i fischi di San Siro

Rossoneri pericolosi all'11' con Borini, che arriva da dietro e spara a colpo sicuro su una palla messa in mezzo da Calhanoglu, salva Zampano che si oppone alla conclusione. Al 30', nuovo tentativo del Milan con Bakayoko, che calcia dal limite con il sinistro, palla di poco a lato alla sinistra di Bardi. Sono le uniche due occasioni in un primo tempo che si chiude tra i fischi del numeroso pubblico del Meazza, che si aspettava di più dalla formazione di Gattuso, chiamata a vincere obbligatoriamente.

Secondo tempo: Donnarumma, Piatek e Suso decisivi

La ripresa si apre con un brivido per il Milan. Al 48' è rigore per il Frosinone per un contatto fra Abate e Paganini. Sul dischetto va Ciano che incrocia il sinistro, Donnarumma para. Dopo il pericolo scampato, Gattuso mette Cutrone (un'altra punta) al posto di Bakayoko. Sei minuti dopo il cambio, al 57', Piatek interrompe il digiuno e porta in vantaggio i rossoneri. Il polacco, a secco dal 6 aprile, segna con un tocco da pochi passi su un tiro di Borini. Il Var conferma che l'attaccante, al nono centro in rossonero in campionato (dopo i 13 col Genoa), è in posizione regolare. Un gol liberatorio per il Milan che al 66' trova anche il raddoppio con Suso, bravo a calciare una punizione magistrale. Partita chiusa e minuti finali in cui si segnalano un'altra grande parata di Donnarumma e due ovazioni al momento delle sostituzioni. Una è per Piatek, autore di un gol pesantissimo, l'altra per Abate, quasi certamente all'ultima partita col Milan, dopo 10 stagioni di fila in rossonero.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.