Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Serie A, Chievo-Sampdoria 0-0: highlights

3' di lettura

Con i giallobù già retrocessi e i doriani lontani dalla zona Europa, la partita ha regalato emozioni solo per l'addio al calcio giocato di Pellissier. Standing ovation per l'attaccante valdostano che, a 40 anni, lascia il club che lo prese nel 2002

Finisce 0-0 tra Chievo e Sampdoria al Bentegodi, valida per la 37esima e penultima giornata del campionato. Una partita che aveva poco da dire sul piano del risultato, coi clivensi già retrocessi aritmeticamente dalla 32esima giornata e i doriani senza alcun obiettivo da raggiungere (CRONACA DELLA PARTITA). E' stato invece il match dell'addio al calcio giocato di Sergio Pellissier, l'attaccante valdostano ha salutato tra gli applausi scroscianti il suo pubblico, dopo 17 stagioni in maglia gialloblù con 494 presenze e 134 gol. Una leggenda per il Chievo: il club al termine della stagione ritirerà la numero 31 indossata da Pellissier dal 2002 a oggi. "Credo che farà il presidente", ha detto il patron Luca Campedelli, prima dell'inizio della gara, lasciando aperta la possibilità che possa passare il testimone al giocatore simbolo del club veronese. (RISULTATI E CALENDARIO - LA CLASSIFICA - GLI HIGHLIGHTS).

Primo tempo: Chievo in 10 per l'espulsione di Barba

La partita non è il massimo dello spettacolo. Il Chievo parte bene e al 10', solo il Var nega il vantaggio alla squadra di Di Carlo. Le immagini mostrano infatti che Leris è scattato in fuorigioco prima di depositare la palla alle spalle di Rafael. La Samp risponde subito, al 15', con Ekdal che scheggia il palo con un tiro dal limite dell'area. Poi si accende Pellissier: al 21' pesca bene Depaoli che con un colpo sotto non trova per poco la via della rete, al 22' l'attaccante 40enne offre un'altra occasione a Stepinski che però spreca. Al 40' i padroni di casa rimangono in dieci: espulsione diretta per Barba per un fallo su Defrel. L'ultimo sussulto nel primo tempo arriva con una conclusione di Gabbiadini che Semper respinge in calcio d'angolo.

Secondo tempo: standing ovation per Pellissier

Nella ripresa, il primo squillo è di Defrel che, liberato da Quagliarella, al 48' chiama Semper al super intervento: Samp vicina al vantaggio. Il secondo tempo non regala grosse emozioni fino al 71'. Prima Quagliarella sfiora il gol con un calcio di punizione, pochissimi istanti dopo Di Carlo chiama il cambio e fa uscire Pellissier, regalando al suo capitano la standing ovation del Bentegodi. L'attaccante prima di lasciare il campo, abbraccia il collega Quagliarella. Poi si avvia verso la panchina per cedere il posto a Pucciarelli, sfilando in un corridoio d'onore, formato dai giocatori delle due squadre. Da lì in poi solo una girandola di cambi e i cori dello stadio per il numero 31 che per l'ultima volta ha calpestato il prato del Bentegodi.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"