Game of Thrones 8: nel finale di stagione si intravede una bottiglia di plastica!

Dopo la tazza di carta a Grande Inverno, arriva la bottiglia d'acqua ad Approdo del Re, dietro la gamba sinistra di Sam Tarly

Game of Thrones, lo speciale GoT, la recensione dell'ultima puntata

I produttori di «Game of Thrones» devono averci preso gusto. E dopo la tazza di carta simile a quelle da asporto di Starbucks, comparsa nella quarta puntata dell’ottava stagione, ecco la bottiglietta d’acqua nel gran finale della serie.

Game of Thrones: quando si vede la bottiglietta d’acqua


Succede nel momento in cui Tyrion Lannister, fatto prigioniero da Daenerys Targaryen (QUI, le sue foto pià belle), viene portato davanti ai regnanti ancora in vita di Westeros, che hanno il compito di deciderne il destino.

In particolare, l’acqua diventa visibile quando a prendere la parola è il saggio Samwell Tarly, che, prescindendo dalla sorte dell’ultimo Lannister rimasto, timidamente propone - circa la nomina di colui che dovrebbe successivamente sedere sul Trono di Spade - di seguire la via della democrazia rappresentativa.

 

 

 

Ebbene, tra una frase e l’altra, nascosta - ma neppure troppo bene - dalla gamba sinistra di John Bradley (l’attore che, nella serie, interpreta il ruolo di Tarly), ecco spuntare il cilindro di plastica.

A notarlo per primo, un utente su Twitter (tale @bethisloco), che ha fatto notare in tempo reale l’errore. “Una bottiglia d’acqua ad Approdo del Re!!” ha scritto divertita la ragazza, sotto alla sequenza in questione.

Game of Thrones: lo scomodo precedente

La svista, come anticipato, arriva a un paio di settimane di distanza dalla precedente, che ha rimbalzato qua e là su tutto il web.

In quel caso, protagonista era appunto una tazza di carta simile a quelle da asporto di Starbucks, che compariva - davanti al posto occupato da Jon Snow - durante il banchetto organizzato a Grande Inverno per festeggiare la vittoria sugli Estranei.

L’errore aveva fatto immediatamente il giro del web, diventando virale al punto che qualcuno aveva ipotizzato si trattasse di una svista voluta - dai produttori e dai creatori della serie - per mettere ulteriore pathos attorno agli episodi finali.

Una possibilità smentita poco dopo direttamente dal produttore esecutivo della serie, Bernie Caulfield, che - sempre su Twitter - ammesso candidamente ammesso l’errore, sottolineando che la tazza in questione non avrebbe dovuto trovarsi su quel tavolo.