Mercoledì, Jenna Ortega ha creato la coreografia della scena del ballo scolastico. VIDEO

Serie TV

Camilla Sernagiotto

©Getty

In uno speciale di Netflix, la protagonista della serie televisiva diretta da Tim Burton svela di essere proprio lei quella che ha inventato la coreografia per la già iconica scena di ballo dello show. E intanto lo show registra ascolti da record su Netflix, battendo perfino "Stranger Things 4"

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Jenna Ortega ha svelato che è lei la coreografa della già iconica scena di ballo della serie televisiva Mercoledì.
In uno speciale organizzato da Netflix, l'attrice ha raccontato di aver creato lei stessa quel balletto. Si tratta della scena del quarto episodio dello show dei record, la serie diretta da Tim Burton che ha battuto perfino la quarta stagione Stranger Things per quanto riguarda successo e visualizzazioni sulla piattaforma di streaming (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick).

Nella suddetta scena, Mercoledì si reca sulla pista da ballo insieme a Tyler, dando il la a un momento che è già virale.
“In realtà mi sentivo davvero insicura al riguardo”, spiega Ortega nello speciale di Netflix. “L’ho coreografata io stessa e penso che sia assai ovvio, dato che non sono una ballerina o una coreografa”.

In fondo a questo articolo potete guardare diversi video e tweet in cui vi mostriamo le ispirazioni per la coreografia di Mercoledì.

Le ispirazioni del ballo

approfondimento

Mercoledì 2, gli sceneggiatori della serie anticipano i loro piani

In un tweet, Jenna Ortega ha rivelato le ispirazioni dei suoi passi di danza.
“Grazie a Siouxsie Sioux, Rich Man’s Frug di Bob Fosse, Lisa Loring, Lene Lovich, Denis Lavant”, ha scritto la protagonista della serie TV.
Ha aggiunto che l'hanno aiutata a confezionare un balletto con i fiocchi anche i “video d’archivio dei Goths nei club anni ’80”.
Per quanto riguarda il fatto che sia tutta farina del suo sacco (fonti di ispirazione a parte, chiaramente), la co-star che l’ha accompagnata in quella scena cult (Hunter Doohan nei panni di Tyler) conferma tutto quanto: "Nella sceneggiatura c’era scritto solo: Mercoledì balla e poi Tyler le va dietro. Ho continuato a chiedere che cosa sarebbe successo e poi Jenna si presenta e fa quella cosa”.
Dunque la reazione del personaggio di Tyler sulla pista da ballo si rivela davvero genuina, scoprendo ora com'è nata quella coreografia. Solo l'intervento del regista Tim Burton ha sbloccato poi l'attore: “Ricordo che ho detto: ‘Tim, tutto quello che posso fare è stare qui, a bocca aperta’ dice Doohan. E lui: ‘No, no, no. Un sacco di ragazzi si relazioneranno a questa scena’”, racconta Hunter Doohan.

Altre ispirazioni per quel ballo

approfondimento

Mercoledì, le prime clip ufficiali dalla serie sequel de Gli Addams

La coreografia di Mercoledì che balla contiene anche parecchi omaggi ai video a tema Halloween di quegli anni ’80 in cui il videoclip di Thriller di Michael Jackson è stato una pietra miliare del genere horror tanto quanto Dracula di Bram Stoker, per intenderci.

Jenna Ortega a un certo punto alza le mani, una mossa che ricorda quella degli zombie del video musicale di Michael Jackson, muovendo inoltre gli artigli da un lato all'altro, proprio come nel leggendario videoclip. Poi la vediamo inclinare il collo, come se fosse una morta vivente; infine oscilla le braccia, in quello che sembra proprio un balletto da zombie.

E su Twitter una fan che ci ha visto lungo ha voluto sottolineare anche l'omaggio che l'attrice protagonista di questa serie avrebbe fatto alla serie televisiva originale, La Famiglia Addams degli anni ’60. “Hai fatto una mossa che era un omaggio al Gomez di John Astin. Non pensare che non ti abbiamo visto. Ben fatto”, si legge in un tweet.
Sempre per omaggiare lo show originale in bianco e nero, Ortega si è concentrata sulla scena del balletto che la Mercoledì originale (interpretata negli anni Sessanta da Lisa Loring) insegna a Lurch.
Nell’episodio intitolato Lurch’s Grand Romance, la piccola Mercoledì fa vedere al maggiordomo i passi del Drew, un ballo molto simile a quello eseguito da Ortega nella serie TV di Netflix.

Ascolti da record su Netflix, battuto Stranger Things 4

approfondimento

Com'è cambiata la Famiglia Addams dagli anni 60 a oggi

Mercoledì, la nuovissima serie TV Netflix diretta da Tim Burton e dedicata alla primogenita di casa Addams, ha battuto ogni record (ogni record per quanto riguarda una serie in lingua inglese, dato che il record assoluto per ora lo detiene ancora Squid Game).

La stessa piattaforma streaming ha annunciato che la serie di Miles Millar e Alfred Gough, diretta in parte da Tim Burton, ha battuto ogni record, oltrepassando le visualizzazioni messe a segno qualche mese fa dalla quarta stagione di Stranger Things.
Con 341.23 milioni di ore visualizzate durante la sua prima settimana, questa nuova serie in otto episodi ha battuto Stranger Things 4, i cui sette episodi avevano totalizzato 335 milioni di ore in play nella prima settimana completa in cui era disponibile sulla piattaforma.
Si tratta di un record storico per una serie in lingua inglese (il record assoluto è detenuto da Squid Game, con 571.8 milioni di ore visualizzate nella settimana in cui ha ottenuto gli ascolti maggiori).
Secondo quanto afferma Netflix, Mercoledì ha debuttato in Top 10 in tutti e 93 i Paesi in cui è disponibile il servizio, piazzandosi al primo posto in 83 territori, proprio come Stranger Things 4. La piattaforma di streaming ha aggiunto che la serie teen horror è stata vista da più di 50 milioni di “utenze domestiche”.

Seconda stagione in vista?

Benché non ci sia nulla di ufficiale, questi sono numeri che solitamente rendono sicura al 100% una seconda stagione… Cosa che molti si augurano, totalmente innamorati della superba interpretazione di Mercoledì Addams da parte di Jenna Ortega. E nei giorni scorsi il magazine TVLine ha fatto sapere che gli sceneggiatori Al Gough e Miles Miller hanno parlato del possibile sviluppo della seconda stagione di Mercoledì, quindi qualcosa starà bollendo quasi sicuramente in pentola.

Tornando alla classifica dei contenuti seriali più visti su Netflix, al secondo posto nella Top 10 settimanale dei titoli in lingua inglese più visti tra il 21 e il 27 novembre troviamo 1899, con 87.9 milioni di ore, seguito da The Crown 5 con 42.3 milioni di ore, e Dead to Me 3 con 33.3 milioni di ore. Seguono Manifest 4, con 21.6 milioni di ore, Manifest 1, con 15 milioni di ore, Pepsi where’s my jet con 14.1 milioni di ore, Manifest 3 con 12.2 milioni di ore, Warrior Nun con 12 milioni di ore e Dead to Me 1 con 11.9 milioni di ore. La serie non in lingua inglese più vista è Elite 6, con 48.2 milioni di ore.

Di seguito trovate tweet e video che mostrano le varie ispirazioni per la coreografia di Mercoledì.

Spettacolo: Per te