Better Call Saul 6, il nuovo teaser trailer della seconda parte è dedicato a Kim

Serie TV
Immagine tratta dal profilo Instagram @bettercallsaulamc

Nuovo teaser trailer condiviso sui social per la seconda trance di episodi in arrivo per Better Call Saul 6. La serie televisiva Netflix, prequel di Breaking Bad, si avvia alla sua conclusione il prossimo 1 luglio. Ecco la clip con protagonista l’avvocata interpreta da Rhea Seehorn

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Dopo il grande successo riscosso dalla pubblicazione dei primi sette episodi di Better Call Saul 6 su Netflix (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick), lo scorso 18 aprile, manca ora sempre meno al ritorno della serie con la seconda parte che sarà disponibile sulla piattaforma di Los Gatos dal 1 luglio. Ma è un breve teaser video, pubblicato nel pomeriggio di martedì 14 giugno, sui profili social ufficiali della serie televisiva, a raccogliere la curiosità dei fan. Protagonista una candela accesa e in sottofondo la voce dell’avvocata Kim Wexler mentre recita il suo giuramento alla Legge degli Stati Uniti d’America.

Il nuovo teaser trailer di Better Call Saul 6 è il giuramento dell’avvocato Kim Wexler

approfondimento

Better Call Saul 6: Rhea Seehorn commenta il colpo di scena nel finale

“Take the oath. #BetterCallSaul”. È con un invito ai fan a fare ognuno il proprio giuramento – e accompagnato dall’hasthag identificativo della serie – che i profili social ufficiali di Better Call Saul hanno donato al pubblico un nuovo teaser trailer della seconda trance di episodi della sesta e ultima stagione, in arrivo in forma completa il prossimo 1 luglio, segnando così la conclusione ufficiale della serie prequel di Breaking Bad. Nel nuovo teaser la protagonista è l’avvocato Kim Wexler impersonato dall’attrice statunitense Rhea Seehorn che, nonostante non si veda in volto, poiché la scena verte tutta su una candela accesa nel buio, recita il suo giuramento alla Costituzione degli Stati Uniti d’America: “Io, Kimberly Wexler, giuro solennemente che come avvocato e come consigliere di questa Corte, mi comporterò rettamente e secondo la Legge. Sarò cortese in ogni momento e mi asterrò da ogni atteggiamento offensivo. Non cercherò mai di fuorviare il giudice o la giuria con alcun artificio o falsa dichiarazione di fatto o diritto e sosterrò la costituzione degli Stati Uniti”. La breve clip è parecchio suggestiva per gli amanti della serie, ma non anticipa nulla sui fatti futuri di Better Call Saul 6, nonostante resti accesa la curiosità sui nuovi episodi in arrivo e sul destino di alcuni personaggi molto amati, tra cui la stessa avvocata Wexler, per la quale i fan sono piuttosto preoccupati.

Quali novità da Better Call Saul 6

approfondimento

Better Call Saul 6, tornano Aaron Paul e Bryan Cranston

Nonostante si sappia ancora pressoché nulla a riguardo dei nuovi sei episodi in arrivo a luglio per Better Call Saul 6, si vocifera che la serie possa finalmente vedere il cameo di Bryan Cranston e Aaron Paul, rispettivamente Walter White e Jesse Pinkman, i due interpreti principali di Breaking Bad, di cui la stessa Better Call Saul è prequel. In contemporanea, Bob Odenkirk che interpreta il protagonista e avvocato Saul Goodman, parlando in un’intervista con il tabloid The Wrap ha raccontato che i nuovi episodi vedranno anche molti momenti legati all’alter ego Gene Takovic, che diventerà poi sempre più centrale nelle vicende di Breaking Bad. “Penso che vedremo molte scene in bianco e nero nell’ultima stagione, molti momenti di follia, mentre tutto va in frantumi”, ha svelato Bob Odenkirk, aggiungendo la sua curiosità di scoprire come il protagonista sceglierà di comportarsi nei panni di un altro, specie se quella persona ha perso tutto. “Mi chiedo cosa farà Gene per proteggersi o per reagire al mondo”.

Spettacolo: Per te