Squid Game, la parodia di Rami Malek al Saturday Night Live. VIDEO

Serie TV

Camilla Sernagiotto

Il premio Oscar è stato coinvolto in una divertente rivisitazione parodica in chiave musicale della serie record di Netflix (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick). Ha indossato la famosa tuta numerata dei protagonisti dello show di maggior successo della piattaforma di streaming e si è cimentato in svariate sfide a tema in un’esilarante videoclip, assieme al comico Pete Davidson e a Big Wet (che firma la musica. Si tratta infatti di “Turn Up On the Weekend” di Branchez & Big Wet)

Squid Game è ormai così al centro del clamore internazionale da avere scomodato una star del calibro di Rami Malek: l'attore premio Oscar è stato coinvolto dal Saturday Night Live in una divertentissima parodia della serie record di Netflix (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick).

Il divo, che nel 2019 è stato insignito di un Academy Award, un Golden Globe, un Premio BAFTA, uno Screen Actors Guild Award e un Satellite Award per la sua interpretazione da chapeau di Freddie Mercury nel film biografico Bohemian Rhapsody, qui meriterebbe un altro premio Oscar per questa sua comicissima nuova prova attoriale.

La star di Mr. Robot ha indossato per una notte l’ormai celeberrima tuta numerata che vestono i protagonisti di Squid Game, cimentandosi in alcune sfide a tema.

Sfide che sono state riproposte nel videoclip postato sui canali social del Saturday Night Live, che dire che sta facendo incetta di visualizzazioni e di consensi è poco. Diciamo che sta avendo quasi lo stesso successo di ciò che parodia... Scherzi a parte, è praticamente impossibile riuscire a stare al passo con il numero di visualizzazioni di Squid Game, quindi lasciate ogni speranza voi che ci provate.

L’irresistibile sketch è stato trasmesso in TV con la messa in onda dell’episodio di SNL, la puntata di sabato 16 ottobre durante la quale Malek e il comico Pete Davidson hanno ripercorso le principali tappe della serie in salsa ironica (e un po’ country, in alcuni snodi narrativi del video).

Potete vedere questo piccolo gioiellino parodico nel video che trovate in alto.

Rami Malek è la prima donna, anche se il suo comprimario gli dà del filo da torcere… Il comico Pete Davidson è l'altro grande protagonista di questo videoclip dalle atmosfere in salsa country, tutto giocato sulle citazioni della serie televisiva sudcoreana che sta battendo qualsiasi record di visualizzazione su Netflix.

Nel suo primo mese di uscita, Squid Game ha ottenuto 111 milioni di visualizzazioni circa, diventando il più grande lancio della storia della piattaforma di streaming.
Una serie che ha smesso di essere solo tale, diventando vero e proprio fenomeno di cultura pop. Innumerevoli sono ormai le parodie, le citazioni, gli omaggi e i meme che si stanno moltiplicando sia in rete sia sui media in generale. Sia al bar, anche.

Potete guardare il video “Squid Game - SNL” pubblicato dal Saturday Night Live nel video che trovate in alto, in testa a questo articolo.

Le citazioni della serie

approfondimento

Squid Game: Netflix pensa a un videogioco ispirato alla serie tv

Rami Malek e Pete Davidson hanno giocato a "Un, due, Tre, Stella", quello in versione sudcoreana messo a titolo (il gioco del calamaro). Ma non solo con quello: possiamo vederli nel bel mezzo di uno dei giochi finali, quello del ponte di vetro.

 

A fare da comparse al video ci sono chiaramente le guardie, che indossano l’ormai inconfondibile costume rosso e le maschere. Molto divertente notare che ogni tanto pure loro si lasciano coinvolgere dall'accattivante sound e dal ritmo musicale, incominciando ad abbozzare un timido balletto.

 

Rami Malek veste la tuta con segnato il numero 218, ossia la divisa indossata dal personaggio femminile di Cho Sang-woo, interpretato in Squid Game dall’attrice e top model Park Hae-soo.
Pete Davidson ha invece la numero 456, che nella serie è di Seong Gi-hun, il protagonista interpretato da Lee Jung-jae.

 

Si ride dall'inizio alla fine del video, con trovate geniali tipo quella di Malek che converte gli won sudcoreani in dollari americani con il convertitore di Google, l'unico modo per capire quanti sono questi dannati soldi in palio.

Uno dei tantissimi commenti su You Tube al videoclip è proprio quello che dice:“The google currency translation part is legitimately hilarious because we all did this”, unendosi al coro dei tanti spettatori che effettivamente si sono fatti aiutare da Google per capire di quanti soldi si parla.

 

Poi quella simpatia che anima sia lui sia (per deformazione professionale) il comico Pete Davidson rendono il tutto davvero irresistibile.

La musica di Branchez & Big Wet

approfondimento

Squid Game, il cast si sfida in un gioco ospite di Jimmy Fallon. VIDEO

Riportando la didascalia del video di SNL, che è “A group of men (Rami Malek, Big Wet, Pete Davidson) perform a song about risking it all for a cash prize”, citiamo anche la presenza dell'altro simpaticissimo protagonista: Big Wet, uno dei membri del duo statunitense Branchez & Big Wet (famoso negli Stati Uniti per il brano Squad uscito nel 2018, il cui titolo non può che non ricordarci lo Squid di Squid Game… E anche il brano reinterpretato da Remi Malek e Pete Davidson lo ricorda, anche se il pezzo sulle cui note ascoltiamo la versione “squidgameiana” è un altro: “Turn Up On the Weekend”, pezzo uscito nel 2017, sempre di Branchez & Big Wet. Ve lo proponiamo alla fine dell’articolo per farvelo conoscere, dato che in Italia Branchez & Big Wet non sono ancora molto seguiti).

 

Il video incomincia con Davidson e Malek nella parte di uomini di campagna (ed ecco le citazioni country, le stesse del videoclip originale di Branchez & Big Wet) che si ritrovano in rovina. Così, come i concorrenti indebitati fino al collo che stanno al centro della serie sudcoreana, tenteranno la fortuna iscrivendosi al "gioco del calamaro”.

Allerta spoiler!

approfondimento

Squid Game, tra challenge e scherzi: il successo è anche social

Il video presenta un po' di spoiler, quindi se fate parte di quell'esiguo numero di persone che ancora non hanno visto la serie dei record, allora fareste bene innanzitutto a colmare questo vuoto e poi a tenervi questo gioiellino solamente per quando avrete finito la visione…

 

Anche perché senza aver guardato Squid Game non si può cogliere ogni rimando, citazione e accenno parodico di questo videoclip, chiaramente.
Gli spoiler invece si colgono tutti, quindi fate attenzione!

 

Il video non manca di fare dell'ironia sul finale ambiguo di questo gettonatissimo show, strizzando l'occhio addirittura a una delle scelte tricotiche che farà qualcuno dei protagonisti. Non vi diciamo di più per non fare scivoloni di spoiler…

Squid Game

approfondimento

Squid Game, il cast della serie tv Netflix

Squid Game (titolo traducibile letteralmente con "Il gioco del calamaro") è la serie televisiva sudcoreana scritta e diretta da Hwang Dong-hyuk e distribuita in tutto il mondo su Netflix dal 17 settembre 2021.


È composta da nove episodi e racconta la storia di un gruppo di persone che rischierà la vita per sfidarsi a un gioco mortale. Solo chi sopravviverà potrà portarsi a casa 45600000000 won sudcoreano, pari a circa 33 milioni di euro (ed è qui che la parte del convertitore di valute del video del SNL fa molto ma molto ridere).

 

Sono tante le citazioni della cultura pop, come le tute verdi indossate dai giocatori (che traggono ispirazione all'abbigliamento sportivo degli anni '70, noto come trainingbok) oppure i corridoi e le scale in stile labirinto che si rifanno ai disegni delle scale quadridimensionali di MC Escher.

Sono molti anche i riferimenti al mondo della natura, in particolare al mondo degli insetti: la rete di tunnel tra l'arena, il dormitorio e l'ufficio amministrativo, ad esempio, è ispirata alle colonie di formiche.

Plauso ma anche accuse di plagio

approfondimento

Squid Game, cosa c'è da sapere sulla nuova serie tv coreana su Netflix

La serie sudcoreana ha ricevuto il plauso della critica e del pubblico a ogni latitudine. Non sono mancate però delle critiche, targate Giappone: Squid Game sembrerebbe infatti molto simile alla pellicola giapponese “As the Gods Will”, uscita nel 2014.

 

Accusato di plagio, il regista Hwang Dong-hyuk ha dichiarato di aver incominciato a scrivere la sceneggiatura di Squid Game già nel 2008 e che quindi la somiglianza della sua serie con il film giapponese sarebbe soltanto casuale.

Comunque sia il film “As the Gods Will” per cui molti gridano al plagio è un film d'azione diretto da Takashi Miike con sceneggiatura non originale: è basato sull'omonimo manga, scritto da Muneyuki Kaneshiro e disegnato da Akeji Fujimura. Il manga è uscito nel 2011 (quindi dopo a quel 2008 in cui il regista di Squid Game dice di aver incominciato a scrivere la sua serie) ma le somiglianze tra la serie sudcoreana di Netflix e questo fumetto sono davvero impressionanti…

 

Il manga racconta infatti di uno studente delle superiori che a scuola vedrà la testa del suo professore esplodere, mentre comparirà al suo posto una bambola daruma che obbliga Shun e i suoi compagni di classe a giocare a “Daruma ga koronda” (il Daruma è caduto, in pratica un “un, due, tre stella" in versione asiatica). Questo gioco per bambini è però proposto in una versione molto macabra, quella mortale: chi perde viene ucciso. I sopravvissuti alle varie fasi del gioco saranno costretti a giocare a una serie di giochi infantili ma in versione ultra violenta. Il tutto sotto gli di un misterioso “Dio”, che metterà in palio le loro vite.

Rami Malek

approfondimento

Rami Malek, carriera del Premio Oscar per Bohemian Rhapsody

A rendere il video del Saturday Night Live ancora più interessante è la presenza di Rami Malek.
L'attore statunitense è ormai un divo a tutto tondo.

 

Ha debuttato nella settima arte nel 2006, interpretando il faraone Ahkmenrah nella commedia Una notte al museo con Ben Stiller. Quel ruolo è stato da lui ripreso nei due sequel della trilogia, Una notte al museo 2 - La fuga (2009) e Notte al museo - Il segreto del faraone (2014).

 

Nel 2015 ha impersonato l'hacker Elliot Alderson nell’acclamata serie televisiva Mr. Robot, ruolo che gli ha fatto ottenere un Premio Emmy.
Nel 2019 ha ricevuto il plauso di critica e pubblico grazie alla sua mirabile interpretazione di Freddie Mercury nel biopic Bohemian Rhapsody.

Per quel ruolo, Malek ha ricevuto un Oscar, un Golden Globe, un Premio BAFTA, uno Screen Actors Guild Award e un Satellite Award nella sezione miglior attore protagonista.

Nel 2019 la rivista Time ha inserito Malek tra le 100 persone più influenti del 2019.

 

Nel 2021 ha interpretato il Detective Jim Baxter al fianco di Denzel Washington (lui nella parte del vice sceriffo Joe "Deke" Deacon) nel film Fino all'ultimo indizio di John Lee Hancock e ha recitato nei panni di Lyutsifer Safin in No Time to Die di Cary Fukunaga.

Ecco il videoclip di “Turn Up On the Weekend”, brano di Branchez & Big Wet uscito nel 2017 sulle cui note si basa la parodia di Squid Game del SNL si rifà (con tanto di presenza nel cast di Big Wet):

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.